Ocean Viking, cibo solo per 5 giorni a bordo: "Umanità presa in ostaggio dai politici"

Condizioni sempre più difficili per i naufraghi a bordo della Ocean Viking, Medici Senza Frontiere ribadisce con urgenza la richiesta di un porto sicuro per le 356 persone, di cui 103 sono bambini o minori, in maggior parte non accompagnati, salvate nel Mediterraneo

EPA/HANNAH WALLACE

Dopo ormai quasi 13 giorni di stallo in condizioni sempre più difficili per i naufraghi a bordo della Ocean Viking, Medici Senza Frontiere ribadisce con urgenza la richiesta di un porto sicuro per le 356 persone, di cui 103 sono bambini o minori sotto i 18 anni, in maggior parte non accompagnati, salvate nel Mediterraneo tra il 9 e il 12 agosto.

''Il clima a bordo è sempre più teso. Uomini, donne e bambini continuano a vivere in uno spazio ristretto", dichiara Luca Pigozzi, medico di Msf a bordo della Ocean Viking. 'Perché non ci stiamo muovendo?', 'Torneremo in Libia?', sono tra le principali domande che i sopravvissuti rivolgono agli operatori di Msf e Sos Mediterranee, che gestiscono la nave in collaborazione. La maggioranza dei sopravvissuti racconta di aver subito detenzione arbitraria, estorsioni e violenze in Libia e mostra i segni delle torture. Ci sono anche le vittime del conflitto armato in Libia, feriti di guerra che vengono curati nella clinica a bordo.

Ocean Viking, solo 5 giorni di razioni alimentari

"Rimangono solo 5 giorni di razioni alimentari standard a bordo della Ocean Viking. Ancora nessun posto sicuro è stato assegnato. Siamo preoccupati per il rapido peggioramento dello stato di salute mentale dei migranti" dicono da Msf.  "Ci sono persone le cui condizioni di salute potrebbero presto diventare critiche, fino al punto di dover richiedere un'evacuazione. In quasi 2 settimane ho curato nella clinica a bordo vittime di violenza sessuale, feriti di guerra e persone che hanno subito brutali percosse, scariche elettriche, torture, perpetrate anche con plastica fusa. Un terzo dei miei pazienti sono minori di 18 anni. Tutti hanno intrapreso un viaggio da incubo prima di essere salvati" aggiunge Pigozzi dalla nave che dal 9 al 12 agosto ha soccorso 356 persone tra cui 103 bambini o minori sotto i 18 anni.

Ogni giorno che passa, testimonia ancora il dottore, "vedo la salute mentale delle persone soccorse deteriorarsi in modo preoccupante. Vivono nel terrore di poter essere riportate in Libia, dove sono state esposte a violenti abusi e detenzione arbitraria. In molti hanno tentato più di una volta la fuga dalla Libia, ma sono stati intercettati dalla Guardia costiera libica, finanziata dall'Europa, che li ha riportati nei centri di detenzione. Alcuni sono sopravvissuti a naufragi o bombardamenti. Tutti hanno bisogno di sicurezza. Come medico, non posso accettare le loro inutili e prolungate sofferenze".

"Perché - si chiede Pigozzi - etica e umanità vengono prese in ostaggio dai politici, che volontariamente lasciano queste persone bloccate in mare privandole dei loro diritti e dignità? Quanti traumi ancora i leader europei dovranno imporre a queste persone prima che sia trovata una soluzione umana? Cosa deve succedere prima che reagiscano? E' giunto il momento di un intervento urgente. Chiedo con forza agli Stati europei di ritrovare la loro umanità e porre fine a questa vergogna. Tutte le 356 persone a bordo devono poter sbarcare in un luogo sicuro. Adesso".

Ocean Viking, in trecento a bordo: "Non hanno mai vissuto in un luogo sicuro"

Ocean Viking, la politica resta a guardare per adesso

Continua il rimpallo di responsabilità fra gli Stati della Ue, in primo piano Francia, Italia e Malta. L'Eliseo si è detto pronto ad accogliere "un numero importante di migranti" della Ocean Viking, ma conferma il rifiuto a far attraccare la nave in Francia. "Non possiamo rimettere in causa il principio dell'accoglienza nel porto sicuro più vicino perché è giuridico", è la posizione di Parigi. Il Portogallo nel frattempo ha dato la disponibilità a ricevere fino a 35 migranti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Imu e Tasi, ci sono novità: rischio stangata, ma per alcuni sarà conveniente

Torna su
Today è in caricamento