menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Donna uccisa a Città di Castello: figlio indagato per omicidio

E' indagato per omicidio aggravato il figlio della casalinga trovata morta in un'abitazione di Città di Castello. Federico Bigotti era solo in casa con la madre, trovata morta con una decina di coltellate

PERUGIA - "L'ho vista colpirsi, mamma si è ferita da sola. Ho cercato di fermarla ma non ci sono riuscito". Federico Bigotti, ventuno anni, aveva dichiarato di aver visto la madre procurarsi ferite mortali accoltellandosi di proposito e di aver quindi chiamato subito i carabinieri. Ora il giovane, unico presente in casa al momento di quello che secondo gli inquirenti sembra essere un delitto, è indagato per omicidio aggravato.

Sua madre, Anna Maria Cenciarini, è stata trovata morta lunedì scorso in un'abitazione di Città di Castello, in provincia di Perugia.

I carabinieri hanno parlato a lungo con lui e il suo racconto non è apparso lineare. Anche perché l'altra ipotesi, quella del suicidio, secondo gli inquirenti appare improbabile: sul corpo senza vita di Anna Maria Cenciarini ci sono tracce di "almeno otto coltellate" inferte tra il petto e il collo. Il giovane ha detto di trovarsi in camera quando ha sentito la madre urlare dal dolore.

Federico è uscito dalla procura senza rilasciare dichiarazioni. Ad accompagnarlo gli avvocati Francesco Areni e Vincenzo Bochicchio, nonché il padre e il fratello maggiore che comunque non erano stati convocati. Davanti ai pubblici ministeri si è avvalso della facoltà di non rispondere. L'avvocato Bochicchio ha spiegato che "al giovane è stato contestato il reato ma non un vero e proprio capo d'accusa". Il legale ha poi ribadito che "solo Federico è indagato". "L'avviso di garanzia - ha aggiunto - gli è stato notificato per il conferimento dell'incarico in vista dell'autopsia". 

All'indomani dell'omicidio Federico Bigotti ha pubblicato un selfie sul proprio profilo Instagram. Accanto alla foto solo l'hashtag: #riposainpacemamma.

federicobigotti-4


 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Gossip

      Lutto per Mara Venier, è morto l'ex marito

    • Cronaca

      Attenti alla pianta velenosa: "Si trova anche nei parchi italiani"

    • Citta

      Palermo, incidente in moto: morto l'operatore Rai che riprese la strage di Capaci

    • Gossip

      Diego Dalla Palma: "Una famosa conduttrice Rai rovinata dal botulino"

    Torna su