Gli restituiscono il portafogli, migrante scoppia in lacrime: "Erano i soldi dell'affitto"

Due vigili di Palermo si sono trasformati in detective. Partendo da un biglietto del bus e uno scontrino sono risaliti al proprietario: un ghanese che consegna la spesa per un supermercato. "Voleva offrirci qualcosa, non abbiamo accettato"

Immagine d'archivio

PALERMO - Quando hanno visto quel portafogli pieno di soldi non ci hanno pensato due volte, per il buon nome della loro divisa e per i tanti colleghi onesti. Non hanno esitato e si sono messi sulle tracce dello smemorato che aveva perso per strada 600 euro, per restituirglieli e riconquistare un po' di fiducia da parte dei cittadini in un "anno nero" per i vigili urbani a Palermo: dall'inchiesta per assenteismo alla condanna in Appello per induzione di altri agenti, dalla casa "lager" gestita da un donna in servizio all’Infortunistica, all’arresto della sexy vigilessa.

I due vigili si trovavano in zona Montepellegrino, a Palermo, quando hanno notato tra due auto un portafogli. "Pensavamo fosse stato rubato, svuotato e gettato per terra", spiega uno dei due. Al suo interno, però, 600 euro in contanti, un biglietto dell’autobus e una ricevuta del supermercato. Ma dei documenti neanche l’ombra. Partendo da quello scontrino hanno cercato di risalire al proprietario dell’oggetto smarrito, bussando al citofono della palazzina più vicina, cercando tra i condomini qualche informazione utile. "Non è che per caso le hanno consegnato la spesa a casa?".

SULLE TRACCE DEL PROPRIETARIO - Dopo vari tentativi arriva la risposta sperata. "Si, è venuto stamattina Daniel - spiega una signora -, il ragazzo che fa il domicilio". Una volta adocchiato all'uscita del supermercato in questione (in via Don Orione), lo hanno fermato e gli hanno fatto qualche domanda per accertare che il portafogli fosse suo.

"Di che colore è? Quanti soldi c’erano dentro e cosa altro?". Il giovane ghanese, con gli occhi gonfi di lacrime, ha spiegato con il suo italiano maccheronico quello che poteva. "E' di un colore un po’ più scuro di me. Dentro c’era anche un biglietto Amat". "Marrone vorrai dire", gli risponde sorridendo il vigile. "E quanti soldi c’erano?". "600 euro, i miei risparmi". Quelli con cui avrebbe dovuto pagare l’affitto. (Nella foto i soldi trovati nel portafogli).

vigile-4

"E' SCOPPIATO A PIANGERE" - A quel punto il pianto liberatorio e l’abbraccio con i vigili. "Voleva offrici qualcosa al bar - conclude l’agente - ma lo abbiamo ringraziato e abbiamo rifiutato". Oltre ad aver fatto il nostro dovere, ci siamo immedesimati in chi oggi poteva aver perso una tale somma". Una storia a lieto fine che i due agenti hanno voluto raccontare, preferendo restare nell’anonimato, per ridare un po’ di credibilità al comando dei vigili e ai suoi uomini, finiti troppo spesso sulle pagine dei giornali per vicende non esattamente edificanti. (Da PalermoToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: estratto il 5+1 da mezzo milione. I numeri di martedì 3 dicembre 2019

  • Scoperto "esercito" di badanti evasori totali: alcuni prendevano pure la disoccupazione

  • Omicidio Nadia Orlando, Francesco Mazzega si è tolto la vita nel giardino di casa

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi sabato 30 novembre 2019. SuperEnalotto, centrato 5+1 da 692mila euro

Torna su
Today è in caricamento