Paternò, l'ennesima strage con armi da fuoco legalmente detenute

"E' una tragedia che non riusciamo a spiegarci, una famiglia perbene, di lavoratori" dice il sindaco di Paternò. La madre di Cinzia Palumbo: "Maledetto, maledetto. Cosa gli hai fatto". Gianfranco Fallica ha ucciso moglie e figli prima di togliersi la vita

Parenti e amici sono sotto shock. Nessuno riesce a darsi una spiegazione. "Depressione? Ma quale depressione. Era una persona splendida, tutta dedita alla famiglia, un bravo ragazzo". "Per noi è stata una doccia fredda... Io l'ho saputo da Facebook...". Sono parole del cugino di Gianfranco Fallica, broker e consulente finanziario di 32 anni di Paternò che avrebbe sterminato la sua famiglia, la moglie Cinzia Palumbo di 34 anni e i due figli di quattro e sei anni.

L'intera famiglia è stata trovata senza vita in casa dai carabinieri. Alla base della strage, secondo la stampa locale, potrebbe esserci la gelosia dell'uomo che nei confronti della coniuge. A lanciare l'allarme i parenti che non avevano più notizie dei quattro. Sul posto sono intervenuti gli uomini dell'Arma delle compagnie di Catania e di Paternò, gli agenti della polizia municipali e i soccorritori del 118.

Procura apre inchiesta, disposta autopsia

Il cugino "non sa spiegarsi" le cause della tragedia ed "esclude "un momento di depressione e cause economiche" alla base dell'omicidio-suicidio. "A settembre mi ha mandato un messaggio su whatsapp dicendomi che stava trasferendo la sua agenzia. Era un ragazzo speciale, di sani principi". La Procura di Catania ha aperto un'inchiesta coordinata dal procuratore Carmelo Zuccaro, dall'aggiunto Ignazio Fonzo e dal sostituto Santo Distefano, ed ha disposto l'autopsia.

Secondo quanto si è appreso nell'appartamento è stata trovata una pistola calibro 22 che l'uomo deteneva regolarmente: sarebbe l'arma che il 32enne ha usato per uccidere la moglie e i loro due figli maschi e quindi se stesso. I corpi della donna e dei bambini erano sul letto, quello dell'uomo a terra con accanto l'arma.

Un'intera famiglia distrutta, i corpi di due bambini e dei genitori trovati senza vita in casa

"E' una tragedia che non riusciamo a spiegarci, una famiglia perbene, di lavoratori. La città tutta soffre, non possiamo far altro che stringerci attorno ai familiari e ai parenti, un intero paese soffre. Questa famiglia mancherà all'intero paese". Così ha commentato il sindaco di Paternò, Nino Naso, arrivato nella casa di via Libertà. Nel silenzio della strada ieri pomeriggio sono risuonate le parole della madre di Cinzia Palumbo: "Maledetto, maledetto. Cosa gli hai fatto...". Le indagini sono solo all'inizio.

L’ennesima strage con armi da fuoco legalmente detenute riporta il tema in primo piano: quali sono i controlli sui possessori di licenze per uso personale, sportivo e venatorio?

Italiani a mano armata: licenze "facili", dati opachi e norme da rivedere

Potrebbe interessarti

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • A qualcuno piace caldo: i 5 peperoncini più piccanti del mondo

  • Cibo, dacci oggi il nostro allarme alimentare quotidiano

I più letti della settimana

  • Bollo auto, così cambia la tassa

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Grande Fratello story, tutti i vincitori del reality show

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 23 giugno 2019

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 giugno 2019

Torna su
Today è in caricamento