Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, poliziotto accoltellato in stazione: il video dell'aggressione

 

Si vedono gli agenti che lo braccano mentre lui cerca di allontanarsi. Poi, un poliziotto che lo placca da dietro e lui che soccombe, soltanto dopo aver colpito uno di loro - un uomo di trentuno anni - con un fendente alla spalla.

È stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza della stazione Centrale la follia di Mamadou Saidou Diallo, il ventottenne della Guinea - irregolare in Italia - che lunedì mattina ha accoltellato un poliziotto in piazza Luigi di Savoia, accanto a uno degli ingressi dello scalo ferroviario milanese. 

L’aggressore, secondo quanto ricostruito dalla Questura, aveva discusso - senza motivo - con uno degli addetti delle navette che effettuano il collegamento tra la Centrale e gli aeroporti. Proprio dopo la lite, il ventottenne ha impugnato un coltello con una lama di circa dieci centimetri e ha iniziato a minacciare la vittima, che si è chiusa nel bus insieme ai passeggeri e ha dato l’allarme. 
Da lì, quindi, l’intervento di due Volanti e l’aggressione ai danni del poliziotto di trentuno, che soltanto grazie al giubbotto antiproiettile se l’è cavata con una ferita superificiale. Già in manette, l’aggressore ha poi urlato “Voglio morire per Allah”, anche se al momento non sono emersi particolari riscontri su una sua eventuale radicalizzazione islamica. 

Diallo, hanno accertato gli agenti, aveva da poco ricevuto un ordine di espulsione firmato dalla Questura di Sondrio e aveva diversi precedenti. Per lui sono scattate la manette con le accuse di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. 

Ai poliziotti coinvolti, invece, sono arrivati i complimenti del Questore Marcello Cardona e del capo della polizia, Franco Gabrielli. Proprio Gabrielli, nel pomeriggio di lunedì ha telefonato al Questore meneghino, che lo ha rassicurato sulle condizioni di salute del poliziotto ferito.

Nel corso della lunga telefonata il capo della polizia si è complimentato con gli agenti intervenuti per la professionalità e la padronanza delle tecniche operative evidenziate nel corso dell’intervento e - hanno fatto sapere da via Fatebenefratelli - “per l’abnegazione e lo spirito di sacrificio dimostrati quotidianamente dagli uomini e dalle donne della polizia di Stato di Milano”. 
Ai poliziotti aggrediti, su richiesta di Cardona, potrebbe essere presto consegnato un premio. 

La notizia su MilanoToday

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento