Prende il reddito di cittadinanza ma lavora in nero: mega multa alla sorella

Un nuovo 'furbetto' del reddito di cittadinanza è stato scoperto dai carabinieri. L'uomo, un 30enne palermitano che lavorava in nero per una ditta di pulizie della sorella, ha perso la carta acquisti mentre alla donna è arrivata una multa da 17mila euro

Lavorava in nero per una ditta di pulizie, ma percepiva il reddito di cittadinanza: il nucleo Ispettorato del lavoro dei Carabinieri ha scovato un nuovo furbetto, un 30enne di Palermo che è stato sorpreso mentre svolgeva lavori di pulizia all'interno di un condominio nel capoluogo siciliano.

Dagli accertamenti è emerso che pur avendo già ricevuto 500 euro di reddito di cittadinanza, lavorava in nero per conto della ditta della sorella.

All'amministratrice dell’impresa sono state elevate sanzioni per 17.200 euro, mentre la carta acquisti per il reddito di cittadinanza è stata sequestrata e l'uomo denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria.

Prendono il reddito di cittadinanza e puliscono le strade: "Non vogliamo soldi regalati" 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento