Condannato a 3 anni per evasione fiscale, Soru si dimette da segretario del Pd sardo

Renato Soru è il patron di Tiscali. Era accusato di aver evaso 2,6 milioni di euro nell’ambito di un prestito fatto dalla sua società Andalas Ldt. La decisione poco dopo la sentenza dei giudici di Cagliari

CAGLIARI - Renato Soru, patron di Tiscali nonché europarlamentare, si è dimesso dalla carica di segretario regionale del Pd. La decisione è arrivata subito dopo la condanna a tre anni di reclusione per evasione fiscale inflittagli dal tribunale di Cagliari.

"Non mi aspettavo questa sentenza, mi aspettavo di essere assolto, credo sia una sentenza ingiusta", era stata la reazione di Soru. Alla domanda sulle sue eventuali dimissioni dalla guida del Pd sardo, l'ex governatore della Regione Sardegna aveva risposto: "Devo rifletterci, ma ci sto pensando". Poche ore il verdetto, la decisione finale di Soru.

La sentenza è stata emessa dal giudice del tribunale di Cagliari Sandra Lepore. Il pm Andrea Massidda aveva chiesto una condanna a quattro anni per Soru, accusato di una evasione di 2,6 milioni di euro nell'ambito di un prestito fatto dalla società Andalas Ldt (sempre di Soru) a Tiscali.

Aggiornamento: in Appello Soru è stato assolto da tutte le accuse

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento