Sulla Siem Pilot, la nave che salva i migranti nel Mediterraneo

Dall'aprile del 2015 l'ex petroliera norvegese pattuglia le frontiere per salvare vite umane. Nel filmato che vi mostriamo il personale della nave è impegnato nel trasbordo di 900 migranti trovati alla deriva sui barconi della speranza

La Siem Pilot, la nave che salva i migranti nel Mediterraneo

Dall'aprile del 2015 la nave Siem Pilot pattuglia il Mediterraneo. Nell'ambito di Frontex incrocia nelle acque libiche per salvare vite umane. Nel filmato che vi mostriamo in basso il personale della nave norvegese è impegnato nel trasbordo di circa 900 migranti trovati alla deriva sui barconi della speranza. "La nostra missione è il controllo delle frontiere nel Mediterraneo - spiega il comandante Pal Erik Teigen - Controlliamo anche i confini dell'area di Schengen e aiutiamo l'Italia. Li informiamo sulle attività illegali, sul traffico di esseri umani o anche di stupefacenti".

Per tutti questi migranti è la fine di un viaggio lungo e faticosissimo. Sono stati tutti soccorsi mentre si trovavano sui gommoni, alla deriva, a poche miglia dalla costa. "Eravamo in mare. Tutti piangevano, pensavamo che fosse finita, poi siamo stati soccorsi", racconta un migrante.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Quando salgono a bordo sono tutti sfiniti, disidratati e affamati. Questa donna è stata trasferita d'urgenza a Lampedusa per partorire prematuramente. Quanto agli altri, dovranno fornire informazioni agli ufficiali di polizia presenti a bordo.

Dopo due notti passate sulla nave norvegese, tutti i migranti hanno raggiunto la terra ferma sani e salvi. Al porto di Palermo l'equipaggio del Siem Pilot può respirare. Giusto il tempo per qualche riparazione e poi la nave, che un tempo riforniva di carburante le piattaforme petrolifere, riprenderà il largo. Alla ricerca di trafficanti di esseri umani e delle loro vittime.

(immagini AFP)