Sardine "alla genovese": la piazza si riempie all'inverosimile

Giovani, anziani, famiglie, studenti: è un grande successo a Genova la mobilitazione delle "sardine". Una piazza piena fino all'inversomile per dire dire no all’intolleranza e all’odio

Foto: Barsanti/GenovaToday

«La Liguria non si lega», «I pesci non chiudono gli occhi», «Più sardine e meno beline». Giovani, anziani, famiglie, studenti: è la carica degli oltre 8mila partecipanti che hanno risposto all'appello del movimento delle Sardine e colorato la piazza centrale nel cuore di Genova dove ieri sera si sono riuniti per la prima volta. Dopo diverse città italiane la mobilitazione, apartitica e senza bandiere o simboli di partito come voluto dagli organizzatori, ha toccato ieri pomeriggio e sera anche il capoluogo ligure dove a migliaia si sono ritrovate le 'ancioue' (ndr: acciughe) genovesi. 

Sardine a Genova, in 8mila contro odio e intolleranza

Tra striscioni, cartelli, slogan e pesci di cartone colorati i partecipanti all'evento si sono riuniti alle 18, un'invasione pacifica di De Ferrari e delle vie limitrofe. In piazza, canzoni e messaggi: da 'Bella Ciao' all'inno di Mameli a De André. Una piazza "inclusiva", per riconoscersi "nei valori della Costituzione, nella difesa dei diritti umani che valgono per tutti", senza odio, senza insulti.Tra i messaggi: diritto all'istruzione, alla sanità e al lavoro, senza esclusione: "Siamo liberi, democratici, e antifascisti", hanno spiegato gli organizzatori dell'evento.

E poi ancora: "Siamo il volto umano dell'Italia", scandiscono i microfoni. No alla violenza e all'odio, agli insulti, ma un evento per 'chiedere con forza un paese più umano e solidale', spiegano gli organizzatori. "L'unione fa la forza", si legge sui cartelli portati a decine in piazza dai manifestanti. Tra i presenti in piazza anche Giuliano Giuliani, papà di Carlo. "E' una piazza di gente normale", ha spiegato. Una piazza piena fino all'inversomile, racconta anche per immagini GenovaToday, per dire dire no all’intolleranza, al razzismo e all’odio.

Manifestazione Sardine Piazza De Ferrari Foto Valentina Bocchino (10)-2

Sardine, nuove manifestazioni in programma

Le Sardine riempono le piazze italiane per far sentire una voce, forte e chiara, antipopulista e antisovranista. Prossimamente le sardine scenderanno in piazza in tutta Italia. L'ultimo appuntamento del calendario provvisario è fissato a Roma per il 14 dicembre.

Che cos'è il movimento delle sardine

E' un'idea di quattro amici trentenni, che hanno voluto portare in piazza l’altra faccia di Bologna in contemporanea al comizio di Matteo Salvini di qualche giorno fa: "Volevamo dare un messaggio: staremo stretti come le sardine, perché saremo in tanti”. La partecipazione è stata di gran lunga superiore a qualsiasi aspettativa ed è stata contagiosa.

Sardine, il sondaggio bomba: "Potenziale elettorale del 15 per cento"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

  • Sonia Bruganelli: "Paolo Bonolis? La passione se n'è andata"

Torna su
Today è in caricamento