"Ci sono prima io, tornatene nel tuo Paese": ragazza nigeriana picchiata al bancomat

Denunciato un episodio di razzismo a Sassari

Denunciato un episodio di razzismo a Sassari. "Ci sono prima io, vattene via negra, tornatene nel tuo Paese". Accusata di non aver rispettato la fila per il bancomat, una giovane nigeriana sarebbe stata picchiata brutalmente. 

Razzismo a Sassari

Un uomo davanti allo sportello bancomat dell'ufficio postale di via Bogino, nel quartiere Monte Rosello, le ha prima strappato di mano il bancomat e l'ha spezzato in due, poi le ha preso il cellulare e l'ha scagliato per terra, rompendolo.

Nonostante l'intimidazione la donna ha provato a far valere le proprie ragioni, sarebbe stata malmenata. Le telecamere delle Poste però a quel che racconta l'Unione Sarda smentirebbero in parte tale versione: un alterco, una discussione e nulla più.

Nessuno è intervenuto

Tutto è successo di fronte a numerose persone, le quali solo dopo la fuga dell'aggressore hanno chiamatole forze dell'ordine, qualcuno avrebbe però gridato "Non se ne può più di questi", riferito alla giovane.

"Negro di m...": insulti razzisti alla partita di ragazzini, allenatore ritira la squadra

Dopo essere giunti sul posto, gli agenti della squadra mobile della Questura di Sassari hanno allertato il 118. Trasportata al pronto soccorso, la giovane straniera è stata curata. Come racconta la Nuova Sardegna, in difesa della giovane donna sta intervenendo la rete delle associazioni operanti a Sassari, che ha organizzato un sit-in di protesta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Il concorso per lavorare in Senato (e non serve la laurea): posti disponibili e requisiti 

Torna su
Today è in caricamento