Scandalo cereali "taroccati", la truffa ai danni dei consumatori: che cosa hanno scoperto

Strutture prive di autorizzazioni sanitarie, loghi taroccati ed etichette con falsa origine italiana, via a sequestri per centinaia di tonnellate: è scandalo cereali

Foto repertorio Ansa

Taroccati, contraffatti. Chiamateli un po' come vi pare: fatto sta che "così non va". Oltre 315 tonnellate di cereali contraffatti sono state sequestrate tra la provincia di Avellino e quella di Napoli. E questo l'esito di un'operazione condotta dai Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare di Salerno in collaborazione con la Asl.

Cereali "taroccati": che cosa hanno scoperto i carabinieri

Come sono andate le cose? Che cosa è stato scoperto? Tutto inizia con una serie di ispezioni straordinarie presso depositi di ditte nel commercio all'ingrosso. In particolare sono state sequestrate 310 tonnellate di grano, orzo e avena, risultati stoccati all'interno di una struttura priva di registrazione sanitaria. Contestualmente è stato disposto il divieto di commercializzazione dei prodotti per un valore di oltre 77 mila euro, e diffidato il titolare dell'azienda ad adempiere alle disposizioni normative di settore per lo stoccaggio di prodotti cerealicoli.

Sacchi con loghi contraffatti e falsa origine italiana

Non è tutto. Sono stati infattiscoperti 207 sacchi da 25 kg di farina di grano tenero, per un totale di 5.175 kg etichettati con loghi contraffatti che richiamavano una nota marca di settore e diciture evocanti falsamente l'origine italiana della materia prima.

Scandalo olio d'oliva, la truffa ai danni dei consumatori: che cosa hanno scoperto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Dal bonus in busta paga ai buoni pasto: cosa cambia nel 2020 per i lavoratori dipendenti

  • Mamma scomparsa, vede il disegno della figlia a Chi l'ha visto e si fa viva con l'avvocato: "Sto bene"

  • Natalia Titova: "La malattia è peggiorata, costretta a lasciare 'Ballando con le stelle'"

Torna su
Today è in caricamento