Concordia, Cassazione conferma la condanna per Schettino: andrà in carcere

L'ex comandante dovrà scontare 16 anni per il naufragio all'isola del Giglio in cui morirono 32 persone. Respinto il ricorso del sostituto procuratore che chiedeva un inasprimento della pena

Francesco Schettino

L'ex comandante Francesco Schettino è stato condannato a 16 anni dalla Corte di Cassazione per il naufragio della Costa Concordia avvenuto il 13 gennaio 2012 all'isola del Giglio che causò la morte 32 persone. La Corte ha accolto solo parzialmente il ricorso dei legali di Schettino a cui è stato tolto un mese di reclusione. Ora per l'ex comandante si apriranno le porte del carcere.

Rigettato invece il ricorso del pg della Cassazione, Francesco Salzano, che aveva chiesto di inasprire la pena per Schettino: troppo pochi, secondo il sostituto procuratore, i 16 anni e un mese riconosciutigli in appello, in quanto la colpa per il naufragio fu "cosciente".

In primo grado Schettino era stato condannato a una pena complessiva di 16 anni e un mese di reclusione (sentenza poi confermata in Appello), oltre al pagamento delle spese processuali: cinque anni per naufragio colposo, dieci anni per i reati di omicidio plurimo colposo e lesioni plurime colpose - in relazione ai 32 morti e 157 feriti - un anno per i reati di abbandono della nave e abbandono di incapaci, ma non gli vebbe riconosciuta la colpa cosciente per i reati di omicidio e lesioni colpose.

Il tribunale di Grosseto respinse però la richiesta di arresto dell'ex comandante. I giudici ritennero non sussistente il pericolo di fuga dell’ex comandante e hanno negato anche il ritiro del passaporto per il divieto di espatrio. Ma ora per l'ex comandante si spalancheranno le porte del carcere.

Guarda anche

Schettino, difesa via YouTube: "Non ho abbandonato la Costa Concordia"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'ex comandante della Costa Concordia condannato a 16 anni di carcere per il naufragio all'isola del Giglio del 13 gennaio 2012, affida la sua difesa a un video di oltre 17 minuti pubblicato su YouTube, in cui nega di aver abbandonato la nave

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Imu e Tasi, ci sono novità: rischio stangata, ma per alcuni sarà conveniente

Torna su
Today è in caricamento