Milano, ecco chi sono i cinque arrestati: rischiano fino a 15 anni

Tra i fermati una presunta 'casseur', due ragazzi incensurati e una giovane precaria attiva nel sociale. Altre 47 persone sono state denunciate a piede libero. La Procura sta inoltre indagando sull’esistenza di una "regia" dietro gli scontri, e sui collegamenti con i vari centri sociali di Milano e di altre città

Sono cinque le persone arrestate dopo i disordini del primo maggio a Milano. Altri 47 manifestanti sono stati denunciati a piede libero. Gli ultimi ad essere fermati - ieri pomeriggio in via Washington - sono 14 greci, parte di un piccolo esercito straniero di almeno 200 persone. Ma "le vere indagini sono appena cominciate" dicono in Procura dove ben due magistrati hanno aperto inchieste sulla guerriglia di venerdì. 

Altri profili sono dunque al vaglio degli inquirenti che attraverso i filmati delle telecamere stanno cercando di individuare altri black bloc. L'ipotesi di reato formulata è quella di "devastazione", con pene che possono arrivare fino a 15 anni di carcere. 

La Procura sta inoltre indagando sull’esistenza di una "regia" dietro gli scontri, e sui collegamenti con i vari centri sociali di Milano e di altre città.

CHI SONO I FERMATI - Stando a quanto emerge dagli atti, i manifestanti fermati si sarebbero mossi in blocco, assieme agli altri 'incappucciati, per contrapporsi alle forze dell'ordine lanciando sassi e devastando vetrine e in alcuni casi avrebbero anche colpito gli agenti con i bastoni. 

NON SONO BLACK BLOC - Tra loro una presunta 'casseur' (cosi' vengono definiti gli antagonisti che vanno in piazza solo per sfasciare) di 42 anni, H.P., con qualche guaio giudiziario alle spalle per reati contro il patrimonio e droga, ma non conosciuta per precedenti violenze in manifestazioni di piazza. "

E' una precaria, abituata a manifestare, ma non ha mai avuto la fama di 'black bloc'", ha spiegato il legale, l'avvocato Paolo Antimiani. Stando a quanto risulta, la donna sarebbe riuscita in un primo momento a sfuggire all'arresto, grazie alla copertura a colpi bastoni contro gli agenti da parte di altri 'neri'. 

IN MANETTE UN'ALTRA DONNA - L'altra donna finita a San Vittore, A. di 33 anni, ha un precedente per resistenza a pubblico ufficiale, ma per il suo legale, l'avvocato Francesca Salvatici, "ha partecipato a tante manifestazioni e mai nelle frange violente, molti anzi la conoscono per il suo lavoro in cooperative sociali". J. P., 23 anni, invece, come ha raccontato l'avvocato Loris Panfili, "ha una famiglia normalissima alle spalle, padre pensionato e madre casalinga, e lavora in un negozio di scarpe in corso Buenos Aires".

GLI ALTRI FERMATI - Senza precedenti penali, infine, un lodigiano di 27 anni e un uomo di 32 anni che vive ad Alessandria. Per loro cinque, come per altri soggetti, un'eventuale ipotesi di devastazione dipendera' dallo sviluppo delle indagini. (Da MilanoToday)

Potrebbe interessarti

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

  • Aria condizionata, qual è la temperatura ideale (secondo i medici) per evitare brutte sorprese

  • 10 alimenti che devono essere conservati fuori dal frigo

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

  • Calendario MotoGp 2019 | Data e orario di tutte le gare: dove vedere diretta e differita (Sky e Tv8)

Torna su
Today è in caricamento