I sindacati all'attacco del numero unico 112: "Soccorsi in pericolo"

La denuncia è stata presentata alla Procura per tutte "le inadempienze, le mancate attivazione e i ritardi nei servizi di soccorso causati dal nuovo Numero Unico di Emergenza (Nue)"

La sala operativa del 112 (FOTO ANSA)

Per denunciare "tutte le inadempienze, le mancate attivazione e i ritardi nei servizi di soccorso causati dal nuovo Numero Unico di Emergenza (Nue)", i sindacati dei Vigili del fuoco hanno annunciato l'esposto alla Procura.

A far scattare la polemica, la tragedia di Alessandro Pecetti, il bimbo rimasto annegato nel parco delle Capanne, nell’alessandrino, dopo essere stato travolto da un masso. Un caso  che è diventato un po' l'emblema per quanto riguarda i malfunzionamenti del servizio che, a detta di Cgil, Cisl, Uil, Conapo e Confsal, si sta traducendo in un "grave peggioramento degli standard di attivazione degli enti di soccorso".

 "Chiediamo la creazione di una sala interforze, il rispetto dei protocolli già stipulati e la giusta attribuzione delle chiamate di soccorso", spiegano i sindacati dei vigili del fuoco. Il call center, che ha sede nella palazzina del centralino 118 a Grugliasco, non è 'laico' e non permette una gestione unitaria dell'intervento". 

La notizia su TorinoToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento