Copia-incolla a 5 stelle: così i siti "grillini" rubano il nostro lavoro

Li chiamano "aggregatori di notizie scelte dagli utenti", ma più che promuovere l'informazione online due siti della Casaleggio Associati la clonano

Più volte Beppe Grillo ha lanciato attacchi contro i giornalisti

Non sapevo di lavorare per Beppe Grillo. Non lo sapevano nemmeno i miei colleghi Daniele Nalbone, Carola Catalano, Antonio Piccirilli, Andrea Maggiolo, Roberta Marchetti, Chiara Cecchini, Alberto Berlini, Donatella Polito, Selene Cilluffo. Lo abbiamo scoperto quasi per caso, spulciando sui due siti di "informazione" della Casaleggio Associati, la società fondata da Gianroberto Casaleggio che tra le altre cose gestisce il blog del comico genovese e ha un’influenza estesa sul Movimento 5 stelle. Navigando su quei siti abbiamo scoperto che il nostro lavoro quotidiano viene spudoratamente clonato. Senza autorizzazione, senza una menzione evidente, senza vergogna.

Tzetze.it e lafucina.it si autodefiniscono "aggregatori di notizie", siti che cercano informazioni o contenuti sul web e poi li ripropongono in forma aggregata. In parole povere: siti che raccolgono e veicolano le notizie di altri siti. Tzetze.it e il più recente lafucina.it (quest'ultimo registrato a nome di Davide Casaleggio, figlio di Gianroberto) in passato hanno colonizzato il sito di Beppe Grillo, facendo capolino sulla colonna destra del blog più visto d’Italia, spesso fanno propaganda sfacciata al Movimento 5 stelle e moltiplicano gli spazi pubblicitari presenti nei post. Il gioco si completa con una titolazione urlata e spesso fuorviante, proposta in modo "clamoroso" - "Ultim'ora shock, che vergogna! Guardate cos'hanno scoperto!" - per attirare la curiosità del lettore e spingerlo a cliccare su una notizia che il più delle volte non è tale. Immaginate i guadagni...

Dal blog di Beppe Grillo:

Cos'è TzeTze.
TzeTze pubblica in tempo reale le notizie scelte dagli utenti. E' un palinsesto dinamico originato dagli utenti, aggiornato ogni mezz’ora, che seleziona da siti rigorosamente solo on line, che non hanno quindi una derivazione cartacea o televisiva, le informazioni in base alla loro popolarità e attualità. L’inserimento del simbolo della mosca a margine della notizia pubblicata nel proprio sito o blog consente di farla votare ed essere visibile nel portale tzetze. L’obiettivo di TzeTze è di promuovere l’informazione indipendente in Rete svincolandosi dai mainstream media e di pubblicare le notizie in funzione dell’importanza attribuita loro dagli utenti."

Questa è la teoria. Nella pratica Tzetze e lafucina non aggregano né selezionano notizie, né promuovono l'informazione online indipendente scelta dagli utenti. Si tratta di siti che copiano parola per parola gli articoli inserendo alla fine del testo la scritta "Fonte" che rimanda al sito che ha pubblicato la notizia "originale" (e che, nel nostro caso, non viene nemmeno menzionato). Un lavoro, se così si può definire, fatto da qualche web editor e non certo originato dagli utenti (sul nostro sito non c'è nessun "simbolo della mosca" a margine della notizia pubblicata, per cui a rigor di logica nessuna notizia può essere votata dagli utenti e comparire su tzetze.it).

UN ESEMPIO - Questo il confronto tra le notizie apparse ieri sulla homepage di Tzetze.it e quelle sul nostro sito. Giudicate voi:

Sgarbi ricoverato: http://www.today.it/cronaca/vittorio-sgarbi-ricoverato-19-giugno-2016.html (e su Tzetze: http://tinyurl.com/gqn8ot5)

Ballottaggi: http://www.today.it/politica/elezioni/ballottaggi-19-giugno-2016-affluenza.html (e su TzeTze: http://tinyurl.com/hefgrll)

Muore folgorato da un fulmine: http://www.today.it/citta/muore-colpito-fulmine-orta-di-atella.html (e su Tzetze: http://tinyurl.com/j4p65ua)

Spari contro un consigliere: http://www.today.it/citta/cosenza-spari-roberto-sacco-consigliere-comunale.html (e su Tzetze: http://tinyurl.com/zbeu7yz)

Roma, donna impiccata: http://www.today.it/citta/morta-impiccata-ciampino-marino.html (e su Tzetze: http://tinyurl.com/zwruwg8)

Molti "articoli" che compaiono su lafucina.it e molti di quelli presenti sulla homepage di tzetze.it sono uno spudorato copia-incolla degli articoli di Today.it. Titolo, foto, testo: tutto clonato e poi messo in Rete per macinare click e guadagni. Facile e comodo "aggregare" così, non trovate? Da una parte un piccolo pezzo di giornalismo online che in pochi anni si è fatto conoscere e apprezzare dai lettori, dall'altra qualche sconosciuto che con un lavoro di pochi minuti copia tutto il copiabile e lo rilancia su piattaforme ad altissima visibilità come il blog di Grillo o su pagine Facebook create ad hoc. Da una parte una redazione con un gruppo di ragazzi e il loro carico di professionalità-sacrificio-sudore-verifica delle fonti-rischio querele, dall'altra un'opera occulta e truffaldina. Combattere il sistema del giornalismo mainstream, quello tanto odiato da Grillo, vuol dire questo? E allora, dov'è l'onestà vostra tanto sbandierata? Per favore, spiegatecelo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento