Stupri, i numeri del dramma: quanti sono davvero in Italia e in Europa

Nel nostro Paese c'è davvero un'emergenza stupri? No, se guardiamo ai dati di altre nazioni europee, Svezia e Danimarca in testa. Ma in nove casi su dieci da noi le violenze sessuali non vengono denunciate. Come se non fossero mai avvenute

Immagine di repertorio

In Italia esiste un’emergenza stupri? Gli ultimi fatti di cronaca hanno di fatto riportato il tema delle violenze sessuali al centro del dibattito pubblico, ma se guardiamo alle statistiche scopriamo che quella degli stupri è una piaga che non ha confini e che in altri Paesi europei va anche peggio. Per quanto riguarda l’Italia, gli ultimi dati forniti dal Viminale parlano di 2.333 violenze sessuali denunciate da gennaio a luglio 2017 contro le 2.345 dello stesso periodo dello scorso anno. Undici stupri al giorno.

In leggerissima diminuzione le violenze sessuali commesse da stranieri (904, contro le 909 dell’anno scorso); in termini percentuali ciò significa che quasi il 39% delle violenze sessuali è stato compiuto da stranieri contro il 61% da connazionali (a tal proposito ricordiamo che gli stranieri residenti in Italia, fatti salvi gli irregolari, sono poco più di cinque milioni e rappresentaano l’8,3 per cento della popolazione).

Le violenze sessuali denunciate nel Regno Unito

Ma come dicevamo nel resto d’Europa non va meglio. Qualche dato. Secondo i dati forniti dalla polizia (fonte Guardian) tra il 2015 e il 2016 nel Regno Unito sono stati denunciati 23.851 casi di stupro, contro i 10.161 del bienno 2011-2012. Come nota il quotidiano inglese in quattro anni il dato è più che raddoppiato.

I dati sugli stupri in Francia

Va male anche in Francia dove, secondo Le Figaro, nel 2016 ci sono stati 15.848 casi di stupro, contro i 13.881 dell’anno precedente (un aumento del 14%). Ancora più inquietante il fatto che gran parte delle violenze sessuali abbiano avuto come vittima un minore: sono stati 8.184 i bambini violentati nel 2016 contro i 7.461 del 2015.

Italia vs Europa: il report di UN Women

Il report diffuso nel 2016 dallo United Nations Entity for Gender Equality and the Empowerment of Women (UN Women), offre uno spaccato piuttosto esaustivo del fenomeno. Secondo l’agenzia Onu (i dati si riferiscono al 2014) in Italia il 19% delle donne tra i 18 e i 74 anni ha subito violenze fisiche o sessuali dal proprio partner, una percentuale che in Francia sale al 26%, in Svezia al 28 e nel Regno Unito al 29. 

Il triste primato - e forse per qualcuno sarà una sorpresa - spetta a Finlandia e Danimarca dove quasi una donna su tre ha subito violenza dal proprio compagno. Stupisce (in positivo) anche il dato spagnolo: ‘solo’ il 13% delle donne avrebbe subito violenza dal partner almeno una volta nella vita.

Se guardiamo agli stupri commessi  da persone diverse dal partner, in Italia si attestano al 5%, in Francia al 9%, nel Regno Unito al 7 e in Svezia (maglia nera in questa classifica) addirittura al 12%. 

Nove stupri su dieci non denunciati

Ma i numeri non dicono tutto. Una possibile spiegazione della disparità tra nord e Sud Europa dall’Onu potrebbe essere culturale: laddove c’è una cultura dell’uguaglianza di genere molto più sviluppata si tende a denunciare di più. Secondo un rapporto dell'Agenzia dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, solo il 14% delle donne ha denunciato alla polizia gli abusi del partner, percentuale che scende per i casi in cui l’aggressore non era il partner al 13%. In Italia i dati sono del 10% e 13%: in sostanza quasi nove stupri su dieci non vengono denunciati dalle vittime.  

Una lettura confermata dall’ultimo rapporto dell’Istat: rispetto al quinquennio 2006-2011, le vittime considerano più spesso la violenza subìta un reato (dal 14,3% al 29,6% per la violenza da partner) e la denunciano di più alle forze dell'ordine (dal 6,7% all'11,8%). Qualche passo avanti è stato fatto, ma la strada è ancora lunga. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Conte premier, nasce il governo di Salvini e Di Maio: ecco cosa succederà ora

  • Politica

    Italiani "scrocconi": il Der Spiegel fa a pezzi il nuovo governo

  • Economia

    Lo spread ha sfondato quota 200

  • Attualità

    'Nessun bambino nasce per crescere da solo': in piazza per difendere i #dirittichevorrei

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2018, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Simona Ventura alla Lecciso: "So che è difficile accettare, ma tra Al Bano e Romina c'è qualcosa di metafisico"

  • Pensioni, ecco le misure in arrivo: cosa potrebbe cambiare (da subito)

  • Rivoluzione bollo auto: si pagherà in base ai chilometri percorsi

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 21 al 27 maggio

  • Jeremias e Giulia De Lellis, è amore? Il fratello di Belen rompe il silenzio

Torna su
Today è in caricamento