Terremoto 6.0 devasta il Centro Italia: morti e feriti sotto le macerie

La prima forte scossa alle 3.36, poi altre nella notte. Il terremoto è stato avvertito anche a Roma e Napoli. Ci sono decine di persone ancora sotto le macerie. Il sindaco di Amatrice: "Mezzo paese non c'è più"

Soccorsi tra le macerie di Amatrice (Foto Ansa)

La terra ha tremato alle 3.36 della notte: è per forza di cose ancora provvisorio il bilancio della fortissima scossa di terremoto che è stata avvertita distintamente questa notte in tutto il Centro Italia. Morti e feriti ad Amatrice, Accumoli e Arquata. Dopo la scossa di magnitudo 6.0, sono oltre 80 le scosse sopra a magnitudo 2.0 che si sono succedute. Paesi interamente rasi al suolo, i primi morti accertati (più di sessanta al momento, tra cui alcuni bambini, ma la conta sarebbe destinata a salire), decine tra feriti e dispersi ancora bloccati sotto le macerie.

"COME A L'AQUILA" - Il terremoto di oggi nell'Italia centrale "è paragonabile, per intensità, a quello dell'Aquila" ha detto il capo del Dipartimento Protezione Civile Fabrizio Curcio.

ANCORA SCOSSE NEL CENTRO ITALIA: LA PIU' FORTE DI 4.7

TERREMOTO 6.0 - Il sisma, rende noto l’Ingv, ha avuto una magnitudo di 6.0, una profondità di 4 km ed è stato registrato alle 3.36 con epicentro ad Accumoli, vicino Rieti. A questa prima scossa ne sono seguite altre nella notte: una di magnitudo 3.9 vicino Perugia, e altre due di magnitudo 3.9 e 3.8 sempre nei pressi di Rieti. È stata di magnitudo 5.4 la seconda forte scossa di terremoto registrata alle 4:33, con epicentro tra Norcia (Perugia) e Castelsantangelo sul Nera (Macerata) ed ipocentro a 8,7 chilometri di profondità. Il sisma è stato avvertito anche a Roma e Bologna, tuttavia i paesi che si trovano nel raggio di 10 chilometri dall'epicentro del sisma e dove la situazione è più difficile sono Accumoli, Amatrice, Cittareale e Arquata del Tronto.

LA MAPPA DELLE ZONE AD ALTISSIMA PERICOLOSITA'

APPELLO DELL'AVIS - A causa del terremoto avvenuto questa notte urge sangue, di tutti i gruppi sanguigni. E' possibile donarlo dalle 8 alle 11, all`ospedale de Lellis di Rieti. Portare documento di identità e codice fiscale. Grazie a tutti". È l`appello lanciato dall`Avis di Rieti sui social network.

AMATRICE ALL'ALBA: IL VIDEO DI RIETILIFE

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"AMATRICE NON C'E' PIU'" - "E' un dramma, ci sono dei morti". Così il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, parla del sisma che ha colpito il paese in provincia di Rieti. In stretto contatto con la prefettura, Pirozzi fa sapere che sono arrivati i Vigili del fuoco. "Ci sono persone sotto le macerie". Il bilancio, purtroppo ancora provvisorio, è di almeno 35 vittime.

LE FOTO SIMBOLO: TRE OROLOGI FERMI ALL'ORA DEL DRAMMA

terremoti-orologi-3

MORTI AD ACCUMOLI - "Ci sono moltissimi crolli, almeno quattro persone sono sotto le macerie di una casa. Si tratta di una famiglia: due bambini e i genitori". Lo ha detto Stefano Petrucci, sindaco di Accumoli, epicentro del sisma di magnitudo 6 che questa notte ha colpito il Centro Italia, parlando a RaiNews 24. "So di una persona deceduta nella frazione di Illica. Siamo senza mezzi, senza luce, non possiamo intervenire. Ancora non arrivano i vigili del Fuoco, siamo inermi di fronte ai crolli perché non possiamo fare nulla", ha aggiunto.

PIU' DI 50 SCOSSE IN POCHE ORE: LA SITUAZIONE

FRATELLINI ESTRATTI VIVI - Due fratellini di 4 e 7 anni sono stati estratti vivi dalle macerie di Pescara del Tronto, la frazione di Arquata del Tronto in provincia di Ascoli Piceno completamente distrutta dal sisma. La nonna, presso la cui casa erano ospiti per qualche giorno, li ha prontamente fatti coricare insieme a lei sotto al letto.

MORTI AD ARQUATA - Il comando provinciale dei carabinieri di Ascoli Piceno ha confermato ad Askanews due vittime a Pescara del Tronto, frazione di Arquata, il comune più colpito della provincia ascolana, "dove ci sono le maggiori problematiche e molte macerie".

AMATRICE PRIMA E DOPO

AMATRICE-2

NUMERI UTILI - Palazzo Chigi riferisce che  sono attivi i numeri del contact center della protezione civile: 800840840 e 803555.

POSSIBILI NUOVE SCOSSE - "È purtroppo possibile che si verifichino altre scosse, speriamo di magnitudo inferiore. In questa situazione l'unica cosa da fare è seguire le indicazioni di protezione civile e sindaci". Lo dice in una nota Paolo Messina, direttore del CNR Igag - Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio Nazionale delle Ricerche. "Sul sisma - spiega - non abbiamo ancora tutte le informazioni necessarie, ma si tratta certamente di un sisma di magnitudo importante che ha colpito una zona molto estesa dell'Italia appenninica centrale, ricca di centri storici e di località minori. Data la vastità dell'area che è stata colpita è presumibile che l'ipocentro si trovi a profondità anche superiore ai 4 chilometri, probabilmente intorno ai 7 km. Non dobbiamo stabilire un nesso diretto con le scosse avvertite in Sicilia", conclude Messina.

VIDEO - PERSONE SOTTO LE MACERIE AD AMATRICE

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

SOLIDARIETA' - Ha dato la disponibilità  di 250 alloggi disponibili del Progetto case che sono rimaste disponibili dopo il sisma aquilano del 2009, il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente che per solidarietà  agli abitanti di Amatrice, duramente colpita dal terremoto di stanotte, si è portato subito nella cittadina laziale. "E' una tragedia come quella dell'Aquila - ha detto il sindaco del capoluogo abruzzese e rivivo quei giorni terribili". A L'Aquila, dove la scossa di stanotte si è sentita non ci sono danni segnalati.

L'EPICENTRO DELLA SCOSSA IN PROVINCIA DI RIETI

terremoto 56-3

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Una beffa per le mamme: addio al bonus baby sitter per il 2019

  • Scuola

    L'idea di Salvini sul grembiule obbligatorio a scuola che mette (quasi) tutti d'accordo

  • Cronaca

    E45 interrotta per rischio crollo, Anas: "Cantieri avviati, ecco gli itinerari alternativi"

  • Politica

    Battisti, il trofeo esibito: esposto della camera penale contro il ministro Bonafede

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 14 al 20 gennaio 2019

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 15 gennaio 2019

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 10 gennaio 2019

  • Benzina e diesel, ci sono brutte notizie per gli automobilisti: ecco i rincari

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 12 gennaio 2019

  • Fabrizio Corona: "Gli psichiatri mi dissero che Carlos non è un bambino come tutti, andai da Belen"

Torna su
Today è in caricamento