Terremoto nel Catanese, scossa di magnitudo 4.6. Paura e feriti: "Ha ballato tutto"

Il sisma alle 2.34. Epicentro a Santa Maria di Licodia. Residenti in strada, diverse persone in ospedale con ferite lievi. Ci sono stati anche dei piccoli crolli

Terremoto oggi 6 ottobre 2018, scossa di 4.8 in Sicilia

Terremoto nel Catanese. Momenti di paura, la notte scorsa, per un sisma di magnitudo 4.6 che ha avuto come epicentro il paese di Santa Maria di Licodia. La scossa si è registrata alle 2.34 e ha provocato il crollo di parti di cornicioni in una chiesa. Ci sono anche diverse persone che hanno riportato lievi ferite. Sarebbero una quarantina le persone in ospedale per il forte spavento o leggermente contusi. Si sono registrati anche diversi crolli di lieve entità ai danni di abitazioni. La scossa di terremoto si è sentita fortissima ad Adrano e Biancavilla ma è stata avvertita anche a Catania. I social sono stati invasi per tutta a notte di post con persone che chiedevano notizie su possibili danni del sisma o sfogavano la propria paura. 

Il post del sindaco di Biancavilla su Facebook

"La scossa di terremoto avvertita attorno alle 2.30 ha toccato tutti noi. Non facciamoci prendere dal panico: a chi si trova fuori di casa, diciamo di evitare di restare in prossimità di balconi e, dunque, di abitazioni. Evitate soprattutto di girare per strada con le automobili". Lo scrive su Facebook Antonio Bonanno, sindaco di Biancavilla, uno dei comuni in provincia di Catania più colpiti dal terremoto di questa notte.

"Assieme a carabinieri, Vigili del fuoco, Polizia, Protezione civile, Polizia municipale e volontari, siamo per le strade di Biancavilla a monitorare la situazione", scrive il sindaco che, in un posto successivo, indica il numero da chiamare per eventuali segnalazioni di danni: "095.7711322: è il numero da chiamare per segnalare eventuali danni a strutture ed edifici. In questi frangenti mi trovo assieme ai vertici della Protezione civile regionale per effettuare un sopralluogo dettagliato a edifici pubblici, scuole e chiese della nostra città".

terremoto catania 2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terremoto nel Catanese, la paura corre sui social

Oltre alla scossa di 4.8 delle 2.34 a Santa Maria di Licodia, sono state registrate anche due scosse a Bronte. Poi un'altra di magnitudo 2.5 a Biancavilla. Sui social molti utenti hanno sfogato la tensione accumulata a causa del sisma. "Sono saltato dal letto pensando ci fosse qualcuno che lo muovesse nella stanza", scrive un ragazzo. Un'altra utente racconta: "Al nono piano è stato terribile... ha ballato tutto". Daria scrive: "Alluvioni, terremoti... a Catania ci si diverte sempre un sacco". E ancora; "Stavo dormendo e mi si è spostato il letto di almeno 10cm, sto tremando dalla paura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 4 luglio 2020

  • Alena Seredova: "Buffon mi ha fatto gli auguri per la nascita di Vivienne"

  • Mangiano e scappano senza pagare: ma la figuraccia di quattro amici è "epocale"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 2 luglio 2020

  • Rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: esplode focolaio di coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento