Terremoto, sequestrato il centro polivalente di Norcia

Secondo l'ANSA il sindaco della cittadina e l'architetto Stefano Boeri risulterebbero indagati

Il centro polivalente di Norcia progettato dall'architetto Stefano Boeri in seguito all'emergenza sisma e postoo sotto sequestro, Perugia, 13 settembre 2018. ANSA/ BASILETTI

Il centro polivalente di Norcia, realizzato in seguito al sisma del centro  Italia, è stato posto sotto sequestro dalla Procura di Spoleto perché realizzato in violazione alla normativa che ne prevede la temporaneità. Secondo l'accusa l'opera avrebbe insomma carattere definitivo anziché temporaneo. Il centro sarebbe stato realizzato senza "il permesso a costruire e l'autorizzazione paesaggistica". 

L'ANSA scrive che risultano indagati l'archistar Stefano Boeri e il sindaco della cittadina umbra. Proprio all'ANSA Boeri ha commentato la vicenda definendola un gigantesco equivoco e dicendosi "senza parole". "Non so come si faccia a dire che non è temporaneo. E' smontabile e rimontabile completamente, impianti inclusi".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    La mannaia del governo sulle periferie: ecco quali progetti rischiano lo stop

  • Attualità

    Il decreto di Genova diventa un caso: mancano le coperture?

  • Cronaca

    La banda del Chietino fa paura. Un testimone: "Il capo è un pugliese, gli altri dell'est"

  • Video

    "Costretta a scegliere tra la casa e mio figlio", l’appello di Barbara: disoccupata sotto sfratto

I più letti della settimana

  • Grande Fratello Vip 2018: cast, puntate e tutto quello che c'è da sapere

  • Uomini e Donne, Sara Affi Fella smascherata: il commento di Maria De Filippi

  • Pensioni, tra illusioni e realtà si va verso quota 100 "depotenziata": che cosa significa

  • Lunedì occhio al bonifico, 45 italiani diventeranno milionari

  • Il dramma di Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

  • Lamberto Sposini bacia Barbara d'Urso: "Carmelita smack"

Torna su
Today è in caricamento