menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Valeria Solesin morta a Parigi, la mamma: "Mancherà all'Italia"

La 28enne di Venezia morta in seguito all'attentato al teatro Bataclan di Parigi era una borsista della Sorbona e aveva lavorato per anni con Emergency: "Valeria era una persona, una cittadina e una studiosa meravigliosa"

ROMA - Una vita tra studio e volontariato. Valeria Solesin, la ragazza italiana morta a Parigi in seguito all'attacco terroristico al teatro Bataclan, era una studentessa modello. Ventottenne, originaria di Venezia, si era diplomata nel 2006 al liceo scientifico Benedetti del capoluogo veneto. Laureata poi a Trento, si era trasferita a Parigi dove viveva ormai da quattro anni. Dottoranda in demografia nella prestigiosa Università della Sorbona, studiava sociologia e si occupava di temi legati alla famiglia e ai bambini. In passato aveva lavorato come volontaria per Emergency.

E' stato il papà Alberto, ieri, a confermare la tragica notizia della sua morte. "Valeria era una persona, una cittadina e una studiosa meravigliosa - ha detto la mamma Luciana parlando con i giornalisti - Ci mancherà molto e credo, visto il percorso che stava facendo, che mancherà anche al nostro Paese per le doti che aveva".

Anche il premier Matteo Renzi ha espresso il "cordoglio del governo e di tutti noi alla famiglia di Valeria. Credo che non ci siano parole, faremo di tutto per ricordare questa giovane ricercatrice. Penseremo con la famiglia un modo, magari una borsa di studio". Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato ai genitori di Valeria Solesin un messaggio in cui esprime "cordoglio e solidarietà". "Valeria era figlia d'Italia e d'Europa. E' stata uccisa da mano barbara, fomentata da fanatismo e odio contro la nostra civiltà, i suoi valori di democrazia, di libertà e di convivenza. Valeria è stata uccisa, insieme a tanti altri giovani, perché - ha scritto ancora Il Capo dello Stato - rappresentava il futuro dell'Europa, il nostro futuro".

La Procura di Roma, intanto, ha aperto un fascicolo sulla morte della giovane. Gli accertamenti avviati a Piazzale Clodio vertono anche sul ferimento di due cittadini residenti a Senigallia. Gli inquirenti sono in stretto contatto con la Farnesina. 
 


[VIDEO] Venezia: l'inno d'Italia e la Marsigliese ai funerali di Valeria Solesin

La città listata a lutto per la cerimonia laica per dire addio alla "figlia di Venezia". Alla cerimonia i genitori, gli amici e i parenti e tanti rappresentanti delle istituzioni, non solo politiche ma anche religiose

Il player è in fase di caricamento: attendere in corso...
Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Questa dolce ragazza come tanti altri giovani, meritava di vivere la sua vita com se la era creata!

Più letti della settimana

  • Gossip

    Lutto per Mara Venier, è morto l'ex marito

  • Citta

    Palermo, incidente in moto: morto l'operatore Rai che riprese la strage di Capaci

  • Rassegna

    Incontra una donna e sua cugina per fare sesso a tre: "Entrato in casa sono scappato"

  • Media

    Amici, Virginia Raffaele affonda Anna Oxa: "Non ha mai finto di divertirsi"

Torna su