"Vaxxed: il film che non vogliono tu veda" arriva in Italia ed è polemica

Presentato in anteprima europea a Roma, il documentario dell'ex medico Andrew Wakefield sui presunti legami tra vaccini e autismo, continua a raccogliere critiche: "Contribuisce ad amplificare un grave problema sanitario", dice l'ordine dei farmacisti di Rimini, dove hanno chiesto che sia bloccata la proiezione

Ancora polemiche per "Vaxxed", il discusso film sui presunti pericolo di vaccini e sui collegamenti tra questi e l'autismo. La pellicola, a cui è stato aggiunto come sottotitolo: "Il film che non vogliono che tu veda", è stata proiettata ieri in anteprima europea presso il cinema Quirinetta di Roma, alla presenza dell'autore, l'ex medico Andrew Wakefield, e con Carlo Rienzi, presidente Codacons. L'associazione, ha precisato in una nota, "ha deciso di rompere il muro di omertà e di censura che si è creato attorno al documentario che indaga sul possibile legame tra vaccino MPR e autismo, e di mostrare in anteprima europea l’intero film, bloccato lo scorso 4 ottobre dal Senato". Il riferimento è alle polemiche scoppiate un mese fa subito dopo l'annuncio di una prima proiezione del film in una sede istituzionale come la sala Isma del Senato, in un'iniziativa promossa dal senatore ex grillino Bartolomeo Pepe, del gruppo Gal. Subito dopo la diffusione della notizia, palazzo Madama aveva preso le distanza dell'operazione e la proeizione - con annesso dibattito - era stata annullata.

Contro la proiezione del film si era fatta sentire l'Acoi, l'Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani, che tramite il suo vicepresidente aveva definito "grave e pericolosa la divulgazione, per di più in una sede istituzionale, di un film palesemente antiscientifico che cavalca teorie supportate da dati fraudolenti per le quali l'autore è stato radiato dall'ordine dei medici". La Wanted, casa di distribuzione del film, si era detta poi "del tutto estranea" alla proposta di Pepe e aveva poi spiegato all'Agi: "La missione del nostro manifesto è dare voce a tutti e sollevare temi scomodi che suscitano dibattito e in quest'ottica abbiamo accolto la richiesta popolare di portare in Italia il film che indaga il legame tra il vaccino trivalente MPR (quello per morbillo, parotite e rosolia, ndr) e l'autismo"

Andrew Wakefield fu radiato dal Medical Register britannico per aver pubblicato nel 1998 una pubblicazione sulla rivista scientifica Lancet nella quale sosteneva ci fosse correlazione tra il vaccino MPR e la comparsa di autismo e malattie intestinali. Lo studio fu ritirato dopo la scoperta che Wakefield era stato pagato per alterare i risultati della ricerca per supportare una serie di cause giudiziarie intentate da una avvocato contro le case farmaceutiche produttrici dei vaccini. Wakefield inoltre brevettò tre diversi vaccini separati e non trivalenti, in concorrenza con quelli da lui stesso criticati. Lancet pubblicò una ritrattazione dello studio apparso nel 1998 e Wakefield, dopo la radiazione, non può più praticare la professione medica nel Regno Unito.

Intanto già si annuncia battaglia per la proizione del film a Rimini, in programma il 23 e 24 ottobre al multisala delle Befane. L'ordine dei farmacisti locali è sul piede di guerra e chiede che la pellicola del "guru antivaccinista" sia ritirata. "Proiettare il film sarebbe un errore imperdonabile: significherebbe amplificare falsità senza fondamento scientifico contribuendo ad aggravare un serio problema sanitario", ha detto Giulio Mignani, presidente dell'ordine. La Provincia di Rimini, ha aggiunto, "è una delle province italiane dove si registra il maggiore numero di inadempienti alle vaccinazioni obbligatorie". Chi “rifiuta” le vaccinazioni, dice Mignani, “non opera, come crede, un'obiezione di coscienza, dal momento che non si oppone per questioni etiche ma lo fa nella falsa convinzione che i vaccini siano pericolosi; e questo è smentito dall'evidenza scientifica. Non si tratta di opinioni, ma di fatti.
Chi rifiuta i vaccini opera un'obiezione di scienza, non di coscienza”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Manovra, dopo il taglio del deficit si allungano le finestre della Quota 100

  • Politica

    "Promesse tradite, non vi voto più": la rabbia sui social dei militanti di Lega e M5s

  • Mondo

    Antonio Megalizzi, la mamma: "Me l'hanno portato via, spero in un miracolo"

  • Politica

    Grandi opere, i 5 stelle si accorgono che non si può più dire "No"

I più letti della settimana

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di lunedì 10 dicembre

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 dicembre 2018

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di martedì 11 dicembre 2018

  • Tassa sulle auto, beffa in arrivo: il paradosso della nuova legge

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto posticipate

  • Sondaggi, Salvini sorride "solo a metà": c'è un'inattesa brutta notizia per lui e per Di Maio

Torna su
Today è in caricamento