Ha violentato la figlia: in carcere lo sodomizzano per un mese

Un marocchino 44enne, con precedenti per violenze in famiglia, ha violentato per settimane il compagno di cella, un cinese di 35 anni finito nel carcere di Prato per violenza sessuale ai danni della figlia. Il medico ha accertato le gravi lesioni

Un detenuto marocchino ha violentato un suo compagno di cella nel carcere di Prato. E' successo nell'istituto penitenziario della "Dogaia" dove si trovavano a condividere la detenzione un marocchino 44enne e un cinese di 35 anni, arrestato per violenza sessuale ai danni della figlia.

Proprio il detenuto cinese ha raccontato di essere stato sodomizzato dal compagno di cella per un mese, fino al 23 gennaio scorso quando ha denunciato la violenza alla polizia penitenziaria. La versione del cinese è stata riscontrata anche dal medico, che ha accertato lesioni gravi. Gli atti sono passati alla Procura di Prato nelle mani del magistrato Antonio Sangermano, titolare dell'indagine.

I due detenuti sono stati divisi: il marocchino, con precedenti per violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia, è stato spostato di cella all'interno del carcere di Prato, e nei suoi confronti è scattato un ulteriore provvedimento di custodia cautelare per stupro.

Il cinese è stato trasferito nel carcere fiorentino di Sollicciano in regime di protezione. Secondo quanto appurato da chi indaga le violenze avvenivano attorno all'ora della cena, quando a sorvegliare il braccio dell'istituto penitenziario era sorvegliato da un solo agente.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • ... e questo succede in tutte le carceri: il carcere dovrebbe essere un luogo di riabilitazione, di ripresa della propria vita. E invece sia uomini che donne vivono come animali depravati (eccetto qualche carcere dove l'impegno dei volontari è massimo), ed è per questo che darei il carcere a vita ai pedofili (uomini, donne, preti): hanno bisogno di imparare che cosa è una vita da stuprati!

  • La galera è un lusso visto di cosa sono accusati e a ns carico.. Via nei loro paesi natali o in pasto ai maiali..

  • alla fine la cosa più giusta è la galera per costoro...lì ognuno vive il proprio inferno personale!

  • Certo, uno zuppa, l'altro pan bagnato, a leggere i curricula ! Tuttavia, per questo episodio specifico, non sò francamente se il " giustiziere " andrebbe punito o premiato : ha applicato solo la legge del taglione !

    • Adesso il Cinese dovrebbe chiedere un risarcimento milionario fecendo una causa a questa Repubblica delle banane chiamata Italia....dove uno non può neanche scontare la sua condanna tranquillo! Peccato che poi tutti questi risarcimenti li paghiamo noi .....la maggioranza silenziosa schiavizzata da uno stato incapace buono solo ad applicare tasse indecenti!

      • No, perchè ? Il vero " giustiziere ", gli ha dato solo degli " insegnamenti ", su quello che è giusto e quello che è sbagliato : e, credo li abbia capiti, forse più di una sentenza ! E poi, che ne sappiamo noi : se ci ha impiegato un mese, prima di segnalare l'accaduto, magari al mandarino la lezione educativa piaceva pure ?

  • Io li ammazz.erei tutti e due. Per tutto quello che hanno fatto.

    • E' la soluzione più adeguata per questo caso

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Genova, si scava ancora alla ricerca di dispersi. Autostrade: "Dobbiamo risposte"

  • Cronaca

    Crollo Ponte Morandi, oggi l'addio ad Alberto e Marta nella chiesa dove volevano sposarsi

  • Cronaca

    Forti scosse di terremoto in Molise avvertite in tutto il Sud: non ci sono danni significativi

  • Cronaca

    Terrorismo, due espulsi per motivi di sicurezza: "Radicalizzati"

I più letti della settimana

  • Maria De Filippi svela il lavoro del figlio Gabriele, poi la dedica: "Un senso di appartenenza reciproco"

  • Ferragosto con l'allerta meteo: le previsioni per le prossime ore

  • Temptation, Martina e Andrew fanno sul serio: arriva la dichiarazione 'social'

  • Crollo Genova, i nomi delle vittime

  • Pensioni, c'è solo Quota 100 (con paletti) all'orizzonte: "addio" a Quota 41 o 42

  • Crolla un ponte dell'autostrada a Genova: "Decine di morti, anche un bimbo"

Torna su
Today è in caricamento