Virus Cina, "possibile vaccino in tre mesi". La donna ricoverata a Bari affetta da micoplasma

La cantante lirica ricoverata presso il Policlinico con sintomi simili a quelli del Coronavirus sarebbe affetta da un'altra patologia. Oggi i risultati definitivi delle analisi, ma tra i medici trapela ottimismo. Diversi i casi sospetti nel Regno Unito. Scienziati al lavoro per sviluppare il vaccino

Foto di repertorio

 È di 25 morti e 830 casi accertati in 29 province della Cina il bilancio dell'epidemia del nuovo coronavirus simile alla Sars. Lo ha riferito la Commissione sanitaria nazionale cinese, spiegando che in 20 province si registrano 1.072 casi sospetti. Riferendosi ai decessi, la Commissione ha spiegato che 24 morti si sono registrati nella zona centrale della provincia di Hubei e uno nell'area settentrionale.

Le autorità sanitarie cinesi hanno confermato la notizia del secondo decesso registrato fuori dalla provincia di Hubei, il cui capoluogo Wuhan viene considerato il focolaio dell'epidemia e che è ormai praticamente isolata dal resto del Paese, con i mezzi di trasporto bloccati. Il paziente è morto a Suihua, nella provincia nord orientale di Heilongjiang, ad 2500 chilometri da Wuhan. 

Bari, la donna ricoverata è stabile. Oggi le analisi definitive

Intanto da Bari, arrivano notizie confortanti. La cantante lirica ricoverata presso il Policlinico con sintomi simili a quelli del Coronavirus sarebbe affetta da un'altra patologia. 

Le analisi definitive devono ancora arrivare (il campione è stato inviato all'ospedale Spallanzani di Roma), ma tra i medici trapela un certo ottimismo. "La paziente è stabile e senza particolari problemi" ha spiegato all'AdnKronos Salute Giovanni Migliore, direttore generale del Policlinico di Bari, dove è ricoverata la 40enne. Le prime analisi svolte sembrano identificare un altro patogeno, un micoplasma, che presenta una sintomatologia simile a quella delle infezioni virali.

Come sta vivendo la paziente e i familiari questo incubo? "Non saprei, abbiamo scelto di essere molto determinati nel rispettare la privacy", risponde  il direttore. La donna è una cantante lirica di Bari che ha viaggiato in Cina nelle zone poi finite nell'area rossa di contagio.

Oggi dovrebbero arrivare "dallo Spallanzani di Roma le analisi definitive, spero già in tarda mattinata, ma comunque in giornata. La paziente per ora ha una infezione da micoplasma", precisa il Dg. "Spero che dallo Spallanzani arrivi la notizia definitiva che non ci troviamo di fronte al coronavirus in questione. Siamo abbastanza tranquilli".

Nove casi sospetti nel Regno Unito, ma il rischio resta basso

Intanto le autorità sanitarie britanniche stanno analizzando quattordici casi sospetti in merito alla diffusione del nuovo coronavirus, esploso a Wuhan, in Cina. Lo riferisce la Sanità pubblica britannica, spiegando che cinque casi sospetti sono risultati negativi, mentre si attendono ancora i risultati degli altri nove. Il governo scozzese ha spiegato che al momento non risultano casi confermati, anche se alcuni individui sono sottoposti al test per precauzione, e che il rischio ''resta basso''. Un portavoce di Downing Street ha parlato di esami ''puramente in via precauzionale'', affermando che ''nessuno è risultato positivo'' al momento.

Il vaccino potrebbe essere pronto in tre mesi

Gli Stati Uniti e le istituzioni mediche cinesi stanno lavorando insieme per sviluppare un vaccino contro il nuovo coronavirus.Secondo Anthony Fauci, direttore dei National Institutes of Allergy and Infectious Diseases, e Catharine Paules, professore di malattie infettive presso la Penn State University, il vaccino potrebbe essere pronto in circa tre mesi. In un saggio pubblicato sulla rivista medica americana Jama, i due medici spiegano che in seguito all'esplosione del virus della Sars, si sono compresi i tempi per lo sviluppo del vaccino e che ora gli scienziati sperano di muoversi ancora più velocemente, usando la tecnologia dell'Rna messaggero.

Com'è nato il coronavirus

Il nuovo virus cinese 2019-nCoV è stato denominato Wuhan dal nome della metropoli capoluogo della provincia di di Hubei. Nella città si è sviluppato il virus misterioso e il primo focolaio è stato individuato nel locale mercato del pesce. 

Secondo l'ipotesi avanzata da un gruppo di scienziati cinesi il virus che potrebbe essersi diffuso a partire da un serpente: il cobra cinese e il bungaro fasciato rientrano nella dieta asiatica. Si tratterebbe di una novità assoluta visto che questo tipo di coronavirus - come la Mers e la Sars - era stato trasmesso all'uomo solo da mammiferi.“

Virus cinese: i sintomi 

Uno schema con le caratteristiche della nuova polmonite è stato diffuso a tutti medici di base: il rischio per l'Italia è ancora basso ma le istituzioni e il personale sanitario hanno già iniziato l'allerta.

  • I sintomi: febbre, difficoltà respiratoria, tosse, dolori muscolari, cefalea, malessere generale.
  • I segni radiologici: infiltrati interstiziali.

L'infettivologa Maria Corongiu, segretario regionale della Fimmg Lazio spiega come occorra evitare i viaggi non necessari e adottare le misure di prevenzione generale, quali il lavaggio accurato delle mani per almeno 20 secondi.

Per coloro che si mettono in viaggio è bene consumare solo cibo ben cucinato e bere acqua in bottiglia, evitare luoghi di assembramento, mercati di animali vivi e morti, evitare il contatto stretto con pazienti malati o, in caso, non si possano adottare queste misure coprirsi narici e bocca con mascherina, similmente evitare di tossire o starnutire senza coprirsi con un fazzoletto o in mancanza di questo si consiglia di tossire nell'incavo del gomito.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 22 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Il marito di Mara Venier dopo le accuse: "Il successo dà fastidio, prenderemo decisioni"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

Torna su
Today è in caricamento