Destra o sinistra? Il lato dei baci svela molto più di quello che si pensa

Il lato verso cui si tende durante l'approccio affettuoso può essere indice dell'intensità delle emozioni provate

Un bacio è sempre un bacio. E pure un abbraccio, quello è: più o meno intensi, d’affetto o d’amore che siano, i gesti che esprimono emozioni sono sempre capaci di regalare belle sensazioni.

Ed è proprio per la serenità manifestata da questa forma di linguaggio non verbale che è universalmente riconosciuta, che spesso si tende a non badare al lato verso cui si protende nell’atto di compierlo.  

A questo aspetto hanno dedicato uno studio - pubblicato da Business Insider - i ricercatori dell’Università della Ruhr Bochum, in Germania, secondo cui il nostro modo di muoverci è strettamente collegato alla struttura e al funzionamento del nostro cervello.

E’ molto più frequente che per un abbraccio o un bacio ci si accosti con il viso o con il corpo dal lato destro del corpo o del viso, inclinazione questa che è legata anche al fatto che i destrorsi rappresentano circa il 90% della popolazione mondiale e che è il lato dominante del corpo a guidare il gesto.

Tutto questo ha una precisa radice nel nostro cervello, dove ciò che avviene nell’emisfero destro controlla il lato sinistro del corpo e viceversa. E dato che la parte del cervello che presiede al mondo delle emozioni è situata soprattutto nell’emisfero destro, può accadere che il bacio o l’effusione cambino lato e si spostino sulla sinistra quando è la sfera emotiva a prevalere.

Dal bacio “a stampo” a quello “alla francese”: tutti i significati del bacio 

Il bacio dal lato destro o sinistro: lo studio 

Lo ha notato un altro gruppo di studiosi analizzando il comportamento dei viaggiatori in arrivo o in partenza in aeroporto: gli estranei si salutavano con un abbraccio o un bacio dal lato destro in 9,2 casi su 10, mentre il dato scendeva a 8,3 quando si salutava un proprio caro, quindi presumibilmente con maggiore emozione.

L’esperimento è stato ripetuto anche con dei volontari a cui è stato chiesto di ascoltare una storia e poi di abbracciare un manichino: ebbene, gli abbracci dal lato sinistro diventavano molto più frequenti se la storia ascoltata aveva un forte impatto emozionale.

Alla luce dello studio, dunque, nel caso di baci e abbracci le emozioni ci spingono verso la parte sinistra, conclusione che però non deve allarmare rispetto alla “freddezza” di chi, al contrario, ci si avvicina dal lato destro. In questo caso l’approccio può essere semplicemente legato alla fisiologia della singola persona che, magari, è preferirà anche il lato destro, ma sarà comunque incline ad altri tipi di manifestazioni d’affetto che non inficiano la sincerità di sentimenti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • interessaaaaaaaante....... ora la mia vita cambierà! Ma dai! Ma perché i ricercatori non impiegano il loro tempo, energie e risorse finanziarie a studiare qualcosa di più serio e utile alla collettività???

  • interessante ma ad essere precisi..destra/sinistra del donatore o destra/sinistra del ricevente?

  • Io bacio sulla destra e voi?..

Notizie di oggi

  • Politica

    È solo campagna elettorale (ed è quasi finita): la crisi di governo "non conviene" a nessuno

  • Citta

    Incendio nella sede della polizia municipale: morti e feriti, fermato un giovane

  • Economia

    Sciopero aerei, Alitalia oggi cancella metà dei voli: è un "martedì nero"

  • Cronaca

    Incendio in una clinica privata: due pazienti morti carbonizzati

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Meteo, ecco il caldo (e sarà rovente): c'è la data

  • Era scomparsa da due mesi: trovata morta nel bagagliaio dell'auto

  • Matrimonio Pamela Prati, Georgette crolla: "Ho ricostruito il puzzle. Ora ho paura"

  • Meteo, sorpresa "amara": ecco quando arriva finalmente il caldo

Torna su
Today è in caricamento