Sesso, l’eros e la fertilità aumentano con i frutti di mare: i motivi spiegati da uno studio

Secondo una ricerca dell’università di Harvard, con più di 2 porzioni a settimana i rapporti aumentano e anche la possibilità di concepire un bambino

foto archivio

I frutti di mare sono afrodisiaci secondo un credo popolare che ora viene confermato dalla scienza.

Stando a un gruppo di ricercatori di Harvard, 'ostriche & co' fanno davvero bene all'amore: le coppie che, mentre cercano di concepire un bimbo, consumano coquillage più di 2 volte a settimana hanno un numero maggiore di rapporti sessuali e riescono a diventare genitori prima delle altre. Il 92%, rispetto al 79%, arriva alla gravidanza entro un anno.

Lo studio americano è pubblicato sul 'Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism' e indica che l'effetto-fertilità dei frutti di mare potrebbe non essere collegato solo all'attività intima più intensa. I firmatari ipotizzano infatti anche "altri fattori biologici" probabilmente associati ai succosi alimenti, inclusa un'azione sulla qualità del seme maschile, dell'ovulazione e dell'embrione.

"I nostri risultati - commenta fra gli autori Audrey Gaskins, della Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston - insistono sull'importanza non soltanto della dieta femminile, ma anche di quella dell'uomo, sul tempo necessario a ottenere una gravidanza. E suggeriscono a entrambi i partner di introdurre nell'alimentazione più frutti di mare".

Gli esperti ricordano che i frutti di mare rappresentano una fonte importante di proteine e di altri nutrienti benefici per le donne che vorrebbero mettere al mondo un figlio.

In molte, tuttavia, tendono a evitarli per il timore che possano contenere mercurio. Invece, secondo la Food and Drug Administration e l'Environmental Protection Agency il 90% del pesce consumato negli Stati Uniti ha bassi livelli di mercurio ed è da considerarsi sicuro.

Le agenzie ne raccomandano 2-3 porzioni a settimana, mentre il 50% delle aspiranti mamme si tiene ben lontana da questo range. Forse si convinceranno dopo la nuova ricerca targata Harvard, condotta su 500 coppie fra Michigan e Texas, arruolate nello studio 'Life' su fertilità e ambiente (Longitudinal Investigation of Fertility and the Environmental Study) e seguite per un anno proprio con l'obiettivo di determinare le relazioni fra consumo di frutti di mare e gravidanza.

I partecipanti hanno tenuto un diario su quanti ne mangiavano e sulla loro attività sessuale, portando gli scienziati a concludere che sì, i frutti di mare aiutano ad accendere la passione e sono validi alleati di chi vuole metter su famiglia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • James Bond lo aveva scoperto già oltre mezzo secolo fa... ;)

Notizie di oggi

  • Cronaca

    A San Ferdinando i braccianti continuano a morire: "La peggiore smentita alle vanterie di Salvini"

  • Politica

    Riace, la Procura di Locri chiede il rinvio a giudizio per Mimmo Lucano

  • Politica

    Sondaggi: Lega sempre più in alto, nuovo calo del M5s. Zingaretti mette la freccia e stacca Di Maio

  • Salute

    Attenzione all'olio di frittura: benzina per il cancro se "riusato"

I più letti della settimana

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Il duro messaggio di Alessandro Casillo: "Cara Maria, ecco perché ho lasciato Amici"

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 16 marzo 2019

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Carlo Conti confessa: "Ho ripreso al volo mia moglie Francesca"

  • Bocca secca e dolori, per l'ospedale stava bene: 7 indagati per la morte di Alessandro

Torna su
Today è in caricamento