homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcameravideo-camerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

La birra fa bene alla salute: previene l’osteoporosi e riduce l’infarto

Un bicchiere al giorno, meglio se chiara, può diventare una protezione per ossa e cuore: ecco il risultato di una ricerca americana

Gli amanti del boccale biondo e spumoso, immancabile buontempone di serate in compagnia come di cene solitarie davanti alla tv, avranno dalla loro un nuovo motivo per non rinunciarvi, acclarato com’è che una bella birra, oltre ad apportare una serie di benefici elencati ina sorta di “decalogo dell’avveduto bevitore”, è anche in grado di prevenire l’osteoporosi e di prevenire il rischio di infarto. 

I ricercatori dell’Università della California di Davies hanno scoperto che all’interno della bevanda tanto apprezzata è presente un particolare minerale, il silicio dietetico, elemento fondamentale per la formazione delle ossa, capace di proteggerle dall’indebolimento e quindi dalle fratture conseguenti alla malattia. Oltre a stimolare la formazione di nuovo materiale osseo, poi, viene rallentato anche il processo di erosione e decalcificazione, prevenendo così la perdita di densità che causa il disturbo tipico delle donne durante la menopausa.  

Ma quale birra bere? I ricercatori e Charles Bamfoth, il coordinatore dello studio, hanno specificato che le birre più efficaci nel rilascio dei maggiori benefici sono quelle chiare, poiché “le materie prime utilizzate e il processo di produzione influenzano pesantemente la quantità di silicio che arriva fino al consumatore. Il malto più chiaro che ha subito meno stress da calore è, per esempio, quello più ricco in silicio”, spiegano. 

Inoltre, se assunta con moderazione, previene anche le malattie cardiache e riduce il rischio di infarto e ictus: il dottor Henk Hendriks e la sua equipe dell’Istituto di Nutrizione e Ricerca sul Cibo ha infatti scoperto che con l’assunzione della birra si evita l’aumento di un amminoacido chiamato omocistrina, responsabile proprio degli attacchi di cuore.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Omocisteina

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terrorismo, la mappa degli obiettivi in Italia: cinema, bar e luoghi di culto

  • Mondo

    Assalto alla chiesa in Franca, l'Isis diffonde il video dei terroristi che giurano fedeltà al Califfo

  • Mondo

    "Vi faccio saltare in aria": algerino in fuga da un ospedale psichiatrico semina il panico in Germania

  • Mondo

    Terremoto in Vaticano, l'ex arcivescovo di Sidney indagato per pedofilia

I più letti della settimana

  • Nasce con una malformazione alla mascella, cambia volto grazie alla chirurgia estetica

  • Michelle Obama si commuove: "Io e le mie figlie in una casa costruita da schiavi"

  • Catfight, arriva dall'Irlanda la sexy lotta in lingerie

  • Si tagliò lo stipendio per aumentare quello dei suoi dipendenti: loro gli regalano un'auto

  • Intimo usato in vendita: così i giovani si mantengono agli studi

  • "Hanno reggiseni imbottiti": una 'spia' svela i trucchi delle modelle di Victoria's Secret

Torna su
Today è in caricamento