"Lo voglio enorme": e gli italiani si allungano il pene

La falloplastica consente di modificare le caratteristiche del pene, del quale gli italiani pare non siano del tutto sodisfatti

Sarà pur vero che le dimensioni dell'organo sessuale maschile non contino, ma da che mondo è mondo, l'uomo ha bisogno di un'unità di misura certa su cui basare la virilità ed è ovvio che la parte del corpo a cui fare riferimento è sempre il pene.
Al di là della proverbiale focosità del maschio latino, tutto passione e godimento, pare che in Italia sempre più spesso si ricorra alla cosiddetta 'falloplastica', un'operazione che consente di aumentare le dimensione dell'organo sessuale dai 2 ai a 4 centimetri.

In occasione del XXXIV Congresso nazionale della Società italiana di medicina estetica, si è stimato che nel 2011 si siano sottoposti a questa chirurgia dai 2.000 ai 3.000 uomini nel nostro Paese, anche grazie alla possibilità di optare per una rosa di  procedure chirurgiche che consente di personalizzare la tecnica a seconda delle proprie caratteristiche: negli ultimi tre anni, dal 2010 al 2012, il 60% ha affrontato una procedura combinata di allungamento e ingrossamento del pene (laser falloplastica + lipopenoscultura), il 30% circa a quella per l'ingrossamento e il rimanente 10% al solo allungamento.

L'opinione comune, infatti, confermata anche da numerose interviste al pubblico femminile, è che conti più la larghezza della lunghezza, perché in grado di procurare più piacere alla partner, oltre ad avere un impatto visivo più soddisfacente.
Il paziente medio che si sottopone alla pratica ha 32 anni, ma in aumento sono anche gli over 50, disposti a sborsare una cifra che oscilla tra i 2.000 e i 7.000 euro per vedere esaudito il loro desiderio di godere di poderosi attributi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Dio ha fornito ad alcuni un membro più grande e forte, ad altri meno, ma ciò non vuol dire che questi ultimi debbano accontentarsi di una vita sessuale meno soddisfacente. Avere un pene neutrale tra carnosità e sanguinosità è indice di particolare spiritualità e armonia. Questa è la miglior premessa per ottenere una grazia dal Signore. Una buona preghiera, per esempio, potrà essere così formulata: O Gesù dal cuore acceso, fai il mio pene assai più teso. Io ho un membro superquadro: mi vergogno come un ladro. Io ti prego, caro e buon Gesù, fammelo crescere e niente più. Il mio pene è un po' sanguigno: mettimelo in carne, sii benigno! Col tuo prezioso sangue beatifico, fammi un glande ipertrofico! Per la Tua Mamma immacolata, fammi il membro color cioccolata!

  • A parte la frustrazione di molti uomini,che probabilmente dell'altro sesso hanno capito ben poco,è curioso vedere come nel paese del "tutti poveri" ci siano persone che spendono 7000 euro per,mai termine fu più azzeccato,una caxxata.poi ci sono le migliaia che si mettono in coda per l'iphone,poi ci sono quelli che regalano 87 miliardi ai monopoli di stato nel gioco d'azzardo...la finanza che fa?

  • Avatar anonimo di chiarusy
    chiarusy

    ciao manuel ma non puoi venire un attimo su skype 

Notizie di oggi

  • Attualità

    Manifesto no vax paragona i bambini non vaccinati esclusi da scuola alle piccole vittime della Shoah

  • Cronaca

    Rette da duemila euro al mese, ma gli anziani venivano trattati così: il video agghiacciante

  • Politica

    Sondaggi, dalle (cinque) stelle alle stalle: M5s in crollo costante, l'incubo è il 20 per cento

  • Politica

    Diciotti, bagarre tra Pd e 5 Stelle. E Giarrusso fa il gesto delle manette ai senatori dem

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 18 al 24 febbraio 2019

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 16 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 14 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 19 febbraio 2019

  • Anna Tatangelo, dopo un anno, rivela: "Ecco perché avevo lasciato Gigi D'Alessio"

Torna su
Today è in caricamento