Laglio, Arcore, Maranello: ecco i Comuni diventati ricchi grazie ai 'vip'

Un’indagine Istat rivela quanto i paesi che hanno dato natali o residenza a personaggi celebri e aziende importanti abbiano aumentato notevolmente l’economia e la loro visibilità

La villa di George Clooney sul lago di Como

Tante sono le città e i paesini italiani che, senza i cosidetti ‘vip’ a cui hanno i natali o la residenza, resterebbero sperduti nel marasma dell’anonimato della provincia.

Secondo quanto emerge da una stima dell'Ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza - a partire da Anholt Brand Index, su dati Registro Imprese, Istat, siti web ufficiali, Eurostat, - relativa al progetto Eri (Economic Reputation Index), questi piccoli centri godono della luce riflessa della celebrità di questi personaggi, che regalano loro visibilità e un ritorno economico davvero molto importante.

Il valore aggiunto per ogni Comune è stato calcolato sulla base di parametri attinenti alla vivacità finanziaria, imprenditoriale e alla conoscibilità dei luoghi dei personaggi, confrontati con realtà analoghe prive di ‘vip' sulla base del valore economico del territorio.

Così, è emerso che Maranello in provincia di Modena, patria del cavallino ‘Ferrari’, vede aumentare del 776% il valore del suo brand proprio grazie al marchio riconosciuto a livello internazionale (in pratica, il marchio ‘Maranello’ 'deve' alla Ferrari complessivamente più di 7 miliardi di euro) e Laglio, con meno di mille anime, da sempre gioiellino del comasco, sembra essere stato 'scoperto' da George Clooney, che ha incrementato il valore del Comune con un 178,4% (50 milioni di euro) rispetto al periodo precedente all’acquisto della sua celeberrima villa. 

Il ritorno, infatti, non è solo economico, poiché cambiano i valori immobiliari, le fotografie fanno il giro del mondo, si modifica il marketing del territorio.

Anche la politica alimenta il business dei piccoli paesi: il legame Arcore-Berlusconi, per esempio, rende il brand del Comune brianzolo più riconoscibile del 140% (in termini assoluti 1,2 miliardi di euro), mentre Antonio Di Pietro fa aumentare dell'82,1% il valore di Montenero di Bisaccia in Molise e Ciriaco De Mita del 47,9% quello di Nusco in Campania. 

Con un occhio alle imprese, invece, in Brianza la Rovagnati rimpingua le casse di Biassono (Milano) con un ritorno del 48,2% e la Piaggio 'regala' a Pontedera (Pisa) il 46,7% in più in termini di reputazione economica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma più delle imprese fanno i rocker: Zocca in provincia di Modena cresce del 124,5% grazie a Vasco Rossi e il valore di Correggio, vicino a Reggio Emilia, è aumentato del 121,4% per il cantante Ligabue. Anche lo sport ha, infine, i suoi meriti: la squadra dell'Inter rende famosa Appiano Gentile nel comasco (+101,7%), Valentino Rossi pubblicizza la sua Tavullia in provincia di Pesaro e Urbino (+5,7%) e Giovanni Trapattoni Cusano Milanino vicino a Milano (+2,3%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus ristrutturazione al 110%, dalle seconde case agli infissi: cosa prevede il decreto

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Pensioni di giugno, il pagamento arriva in anticipo (ma non per tutti)

  • Ritrovano il figlio rapito 32 anni fa: la gioia incontenibile dei genitori

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 21 maggio 2020

Torna su
Today è in caricamento