Abito da sposo, come scegliere quello giusto in base ai gusti (e non solo)

Tight, smoking, frac sono i modelli tradizionali, ma tante e diverse sono le varianti che possono rendere unico lo stile dell’uomo nel giorno più importante della sua vita

Abito da sposo, come scegliere quello giusto in base ai gusti (e non solo)

Il vestito, il velo, il bouquet, l’entrata scenografica al braccio del padre: il matrimonio sembra il giorno in cui gli occhi di tutti fremono per focalizzarsi sulla sposa, protagonista del giorno che vuole una nuvola di bianco al centro della scena. Ma attenzione, non a caso è stato scritto “sembra”, perché anche lo sposo, figura di spicco tanto quanto la futura consorte, merita tutte le premure estetiche del caso,   considerando come l’effetto di un abito mal scelto, traboccante come uno strobo da discoteca o scialbo come un giglio svigorito, può annientare anche la più elegante delle situazioni.

Abito da sposa, a ciascuna il suo: come sceglierlo in base al fisico

Abito da sposo, come scegliere il modello più adatto

Per la scelta dell’abito da sposo occorre innanzitutto considerare quando si celebra il matrimonio, se al mattino o nel tardo pomeriggio. Da ciò, infatti, dipende la decisione di indossare uno dei tre modelli più noti, ovvero il tight, lo smoking e il frac.

Il tight. Va indossato solo se ci si sposa al mattino o nel primo pomeriggio quando il matrimonio è molto formale. Di origine britannica, non a caso è chiamato anche morning dress (“abito da giorno”) ed è composto da giacca monopetto nera o grigio fumo di Londra con un bottone frontale, revers a lancia, taschino sul petto a sinistra e delle code sul retro. I pantaloni, con le pince, a righe sottili in due toni di grigio, affusolati, senza risvolti né cintura, si indossano con le bretelle e il gilet in panno leggero color grigio perla o crema, è monopetto con o senza revers, o doppiopetto con revers.

Lo smoking: E’ l’abito da cerimonia per eccellenza, da indossare se ci sposa di sera. La giacca è nera o blu, a taglio dritto e senza coda, la camicia è bianca, il gilet nero, il papillon nero.

Il frac. Utilizzato negli eventi privati in assoluto più eleganti, dovrebbe essere segnalato anche negli inviti nuziali se davvero si decide di propendere per questo capo e, dunque, se il matrimonio ha un livello di formalità davvero tanto alta. La giacca monopetto ha i revers in seta, corta sul davanti e con lembi a punta sul retro ed è abbinata a gilet avorio, papillon bianco, pantaloni neri e scarpe nere con lacci, tutti elementi obbligatori.

I modelli appena descritti rientrano nella tradizione, ma appare ovvio che qualora la cerimonia sia meno ingessata, lo sposo potrà (anzi, dovrà) indossare un abito più semplice e adatto innanzitutto al proprio stile.

abito sposo-2

Abito da sposo, come sceglierlo in base al carattere

Bando alle convenzioni e alle tradizioni: l’uomo nel giorno del suo matrimonio deve indossare la versione elegante di ciò che indossa di norma e, dunque, un abito che rispecchi la sua personalità. Un abito classico con la variante dei pantaloni con le bretelle, il papillon o la cravatta (o una di queste), i blazer non abbinati ai pantaloni sono dei dettagli che danno carattere allo stile, sempre che sia ‘studiato’ prima con la futura sposa in base allo stile del matrimonio. Se sarà tradizionale, celebrato in chiesa o con rito civile, meglio un abito formale; se lo stile è vintage o country pensare a una giacca leggera o magari a non indossarla affatto è un’idea che rende l’atmosfera più leggera.

Abito da sposo, gli accessori

Se la sposa non ha di questi pensieri, lo sposo è bene che adotti delle accortezze utili per distinguersi dagli invitati, come un fiore all’occhiello che riprende i fiori del bouquet o dei gemelli importanti. Ultima considerazione fondamentale è prestare importanza massima alla praticità: l’abito deve essere comodo, considerando che toccherà indossarlo per tutto il giorno. E’ consigliabile, quindi, fare l’ultima prova del vestito qualche giorno prima della data e indossare le scarpe  nei giorni che precedono le nozze: una scarpa scomoda è in grado di rovinare anche il giorno più bello.

Lista nozze, quanto spendere? Le regole per non sembrare spilorci (o spacconi) 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento