Bagnine troppo svestite, pantaloni al posto dei bikini: scoppia la polemica

La decisione di fare indossare divise più coprenti alle addette al salvataggio della spiaggia spagnola di Gijon ha scatenato un dibattito in rete tra quanti ritengono il provvedimento eccessivo e maschilista

Bagnina sulla spiaggia spagnola di Gijon (Twitter)

A Gijon, in Spagna, è scoppiata la polemica per le divise delle donne addette al salvataggio bagnanti sulla spiaggia iberica che hanno diviso l'opinione pubblica tra chi ritiene la mise troppo succinta e chi, al contrario, non ci trova nulla di particolarmente scandaloso.

Tutto è partito con un tweet e una foto del lato B di una bagnina: “Allarme a Gijon: dieci bagnanti quasi annegano in una mattinata, alcuni anche due o tre volte” ha ironizzato l'utente scatenando un'orda di commenti che evidentemente non è piaciuta ai superiori delle ragazze. 

Le donne, infatti, state invitate a indossare pantaloni al posto del bikini quando si trovano al lavoro, per evitare nuove polemiche, decisione questa che ha a sua volta sollevato il dibattitto per quella che è stata considerata un'eccessiva presa di posizione. 

“Qualcuno ritiene che il modo in cui sono vestite leda la dignità delle donne? Io penso di no” ha detto un consigliere comunale. 
E tra le bagnine c’è stata chi si è rifiutata di sottostare alle nuove norme e in risposta alla polemica ha postato uno scatto con la stessa mise “incriminata”.