Uomo depilato o peloso? Quando, se, come (e dove) conviene radersi

Meglio glabro o provvisto del simbolo estetico che esalta la virilità? Vademecum per l'uomo indeciso

foto da Instagram @sve_estetica

I meno audaci non oseranno chiederlo mai. Piuttosto si affideranno a un articolo come questo per sondare se a una donna piaccia di più un uomo con il pelo lasciato crescere come emblema della virile natura oppure uno glabro che al vello ha detto basta dando retta ai consigli dell’amico palestrato. I più scafati, invece, se ne fregheranno, e la domanda sulla convenienza di ricorrere o meno alla rasatura la porranno senza indugi all’interlocutrice, perplessa pure lei dal dubbio se accarezzare una pelle più liscia della sua sia più gratificante di abbandonarsi nella ruvidezza di un manto naturalmente pungente.

Per gli indecisi, per coloro che ancora non sanno se fissare un appuntamento dall’estetista, destreggiarsi da soli nella pratica della depilazione oppure lasciare che lo strato di peli  sparsi un po’ dappertutto resti là dove cresce dai tempi della pubertà, un elenco dei motivi che supportano le due scelte potrà orientare verso quella opportuna, con la certezza che tanto i peli, purtroppo o per fortuna, tornano sempre, come implacabile condanna a cui sottostare o benedetta arma di seduzione che camuffa qualche sgraziato difettuccio.

Depilazione maschile: gli svantaggi

Partiamo dai motivi per cui utilizzare rasoi, creme e cerette non sia propriamente la scelta giusta per l’uomo seppur incline alla cura personale. Punto primo: il dolore. Le strisce depilatorie e i rasoi elettrici in determinate parti del corpo possono provocare lunghi tormenti non solo nel momento del maledettissimo strappo, ma anche dopo, quando pruriti e rossori compaiono sulla cute come segni inesorabili dell’antico detto “se bello vuoi apparir, un po’ devi soffrir” (dove il concetto di bellezza è rimesso sempre alla relatività del soggetto). Inoltre, per i più delicati, la lotta contro i peli incarniti potrebbe rivelarsi sfiancante nel lungo periodo successivo alla depilazione, dettaglio questo che se da una parte fa desistere i maschi più fifoni, dall’altro diventa per i più coraggiosi un modo per provare, anche solo per una manciata di giorni, la fatica affrontata ogni mese da una donna mediamente attenta propria cura.

Altro possibile svantaggio è quello di scoprirsi all’improvviso meno gradevoli di quello che si pensava: proprio come succede con la barba, i peli disseminati su tutto il corpo  possono valorizzare perché camuffano pancia e braccia cadenti che, altrimenti, si ritrovano d’un tratto stanate nella loro mollezza proprio quando la coltre protettiva li ha abbandonati. Valutate voi.

Uomini, meglio con o senza barba? I pro e i contro del viso peloso 

Depilazione maschile, i vantaggi: quando, se, come (e dove) conviene radersi

Diciamolo pure: una maggiore percezione di pulizia e un’altrettanta agilità in determinate pratiche sessuali sono tra i vantaggi apportati dalla depilazione definitiva che, a questo punto, tocca capire come, quando e in quale parte del corpo conviene praticarla.

Quando. Esattamente come le donne, la depilazione va fatta due o tre giorni prima di un’eventuale esposizione al sole, perché il rischio che restino macchie a causa dei raggi ultravioletti è molto alto.

Come. I più coraggiosi potranno ricorrere alla ceretta (meglio presso un centro estetico, per non sbagliare) che durerà più a lungo; altrimenti via libera a creme depilatorie e rasoi, ferma restando la certezza che poi i peli ricresceranno ancora più resistenti e scuri di prima.

Dove. La zona su cui intervenire è a discrezione del soggetto che senza nemmeno pensarci troppo, dovrebbe agire quando la peluria ricopre spalle e schiena. Quanto alle zone intime, ognuno decida nel silenzio della propria solitudine… E se forte è l’imbarazzo di chiedere consiglio a qualcuno su come autodepilarsi là dove non batte il sole, il tutorial di Gilette può venire in soccorso: “Semplici passaggi per ottenere ogni volta risultati straordinari”, spiega il sito. Una svolta per i timidoni.

Potrebbe interessarti

  • Uova, quante possiamo mangiarne (e occhio a come le cucinate)

  • Bere acqua e limone al mattino appena svegli fa bene?

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 14 al 19 luglio 2019

Torna su
Today è in caricamento