Dormire con la biancheria intima, sì o no? I pro e i contro

La decisione di abbandonare slip e mutande sotto le lenzuola dovrebbe sempre essere supportata da una indefettibile attenzione verso le più basilari norme igieniche

Meglio andare a letto con le mutande che tengono a riparo da eventuali infezioni. Anzi no: meglio dormire nudi, coperti solo dalle lenzuola, così da lasciar respirare le parti intime per tutta la giornata a contatto stretto con tessuti ed elastici. Diversi sono i modi di intendere le abitudini di indossare o meno un determinato abbigliamento notturno e, a detta della dottoressa Navya Mysore, primario di One Medica interpellata dal sito Seventeen, non sarebbero mai drasticamente sconsigliabili, visti i pro e i contro da prendere in considerazione.

Dormire con la biancheria intima: i pro e i contro

Secondo l’esperta, scegliere di andare a letto con la biancheria intima o liberarsi del tutto di slip e tanga sono due abitudini che non comportano mai vantaggi o svantaggi univoci. Tutto dipende dalla propria comodità, fermo restando che optare per la biancheria intima a letto implica maggiore attenzione al tessuto che Mysore consiglia di cotone, perché traspirante.

E se durante il giorno la predilezione verso perizoma o tanga lascia nel cassetto i tradizionali slip, il consiglio è quello di abbandonarli a favore di indumenti intimi più larghi, migliori per prevenire eventuali problemi intimi come infezioni da lieviti, irritazioni vaginali e vaginosi batterica.

“Minore è la circolazione d’aria, maggiore è la possibilità che il lievito entri e prosperi nella zona vaginale”, ha spiegato la dottoressa: “I funghi infatti proliferano nelle aree chiuse e umide, quindi se indossate intimo non in cotone e più stretto, state sicuramente creando un ambiente ottimale per qualsiasi tipo di infezione da funghi o lieviti”.

La conclusione sulla convenienza di indossare o meno biancheria intima di notte, dunque, dovrebbe sempre essere orientata dai parametri che mettono al primo posto le norme igieniche basilari. Se portare o meno la biancheria di notte è assolutamente una scelta personale, bene è considerare che se si opta per la nudità, toccherà cambiare le lenzuola più spesso del solito così come la biancheria intima, indumento al centro di una particolare attenzione soprattutto durante il ciclo mestruale: indossare indumenti intimi puliti impedisce sempre la formazione di batteri e impedisce la formazione di infezioni.

Potrebbe interessarti

  • Uova, quante possiamo mangiarne (e occhio a come le cucinate)

  • Bere acqua e limone al mattino appena svegli fa bene?

  • Come scegliere salumi e affettati senza correre rischi per la salute

  • Via alla svendita anti-deficit: lo Stato mette in vendita i suoi tesori

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

  • Fine delle speranze: trovato morto Stefano Marinoni, il ragazzo scomparso dal 4 luglio

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

Torna su
Today è in caricamento