Simona Ventura: "Come mamma sono un ottovolante, in amore abbastanza geisha" | L'INTERVISTA

La conduttrice, oltre alla domenica su Rai2 ora anche il sabato su Real Time con un docu-reality, si racconta tra lavoro e famiglia

Simona Ventura

"Crederci sempre, arrendersi mai". Con questo mantra che scandisce da anni la sua carriera ma anche la vita privata, tra alti e bassi, Simona Ventura non ha paura di affrontare nuove sfide. Eccola dunque a 54 anni alle prese con una nuova avventura professionale, un matrimonio da organizzare - quello con Giovanni Terzi - e gli impegni di una mamma.

La vulcanica conduttrice raddoppia nel weekend: oltre a 'Settimana Ventura', in onda la domenica su Rai2, sbarca il sabato mattina su Real Time con 'Discovering Simo', un docu-reality in cui si racconta fra lavoro e famiglia, prodotto dalla sua nuova casa di produzione SiVe. Un'altra strada che va ad aggiungersi al lungo percorso della poliedrica Super Simo. E basta una chiacchierata al telefono per capire che mai soprannome fu più azzeccato.

'Discovering Simo' è una nuova sfida televisiva ma anche personale visto che si è messa in gioco con la sua vita più intima...
"La mia vita più intima, ma anche degli aspetti che la gente non conosce. E' il mio primo contenuto con SiVe, la mia società di produzione, e sono felicissima del risultato e di aver fatto anche un prodotto così ben curato. Prodotti curati sono importanti da fare e per me è solo l'inizio. Mi piace moltissimo questa nuova parte di me, lavorare anche come produttrice. Qui non c'era bisogno di autori, chiaro che ero l'autrice di me stessa, ma mi piacerebbe continuare a fare contenuti del genere anche in futuro". 

Un viaggio dentro Simona. Ha scoperto qualcosa di nuovo?
"Scopro sempre cose nuove di me. Ho scoperto una nuova forza, una nuova energia, mi sono resa conto che faccio tante cose. Macino tanti chilometri, ma credo che come me ci siano tante donne. Le donne italiane di oggi hanno una famiglia, un compagno, il lavoro, stanno dietro a tante cose".

E lei in questo docu-reality si mostra proprio così, tra lavoro e famiglia. E' cambiato negli anni il loro peso e il modo di rapportarsi con entrambe le cose?
"Certo. Negli anni sono cambiate tante cose, soprattutto con i miei figli. I ragazzi crescono, era molto più facile quando erano piccoli. Mia nonna diceva 'ragazzi piccoli problemi piccoli, ragazzi grandi problemi grandi', un concetto semplice ma in effetti è proprio così. La cosa di cui sono più contenta è che hanno degli obiettivi da raggiungere". 

Simona Ventura conduttrice la conosciamo bene. Com'è invece Simona mamma?
"Sono un po' chioccia, apprensiva e anche un po' severa. Sono una che sa incassare e ha molta pazienza, ma quando mi salta la mosca al naso posso essere molto feroce. Sono tante cose. Ecco, come mamma sono un ottovolante".

E Simona innamorata?
"Abbastanza geisha devo dire".

Quest'anno si sposa. L'avrebbe mai detto di rifare il grande passo?
"No ed è proprio questo il bello. E' stato totalmente inaspettato ma sono felice di farlo".

E' vero che Stefano Bettarini sarà il suo testimone di nozze?
"Credo sarà il testimone di Giovanni. Io non ci ho ancora pensato, dobbiamo prima pensare a una data. Il resto sarà una sorpresa".

L'avventura su Rai 2 con 'Settimana Ventura' come prosegue?
"Facciamo il massimo. Direi che la trasmissione adesso ha un suo stile e una sua personalità. Certamente si fa quello che si può, è quello il mood. Ci vuole molto tempo per consolidare un format e noi stiamo facendo il massimo. Abbiamo una media di più di 500 mila spettatori a puntata, questo vuol dire che ci sono degli affezionati e per me vale molto".

Vanta anche grandi ospiti. Domenica ha avuto Milly Carlucci, per lei un'amica oltre che una collega...
"Milly è una grande amica, una persona che mi ha sempre aiutato e che ringrazio. L'orario non è proprio comodo per questi grandi personaggi, che però vengono molto volentieri e a costo zero. Vengono per amicizia e questo per me è motivo d'orgoglio".

La solidarietà tra donne in tv allora esiste?
"Sì, dipende dalle donne. Ci sono donne che sono terribili con le altre donne e fanno finta di no. Io con le donne vere, che si mostrano per quello che sono, sono molto amica".

E' tornata al daytime della domenica, lo farebbe un salto nel pomeriggio? Magari su Rai1...
"Me lo chiedono tutti (ride, ndr). Non lo so. Adesso mi hanno dato questo format e voglio farlo crescere puntata dopo puntata. Le puntate sono 35, fino a giugno, poi con il direttore vedremo il da farsi".

Siamo in pieno clima sanremese, non possiamo non parlarne. Lei lo ha condotto nel 2004, quando le case discografiche lo boicottarono non inserendo nomi di spicco tra i big. Possiamo dire che è andata decisamente meglio ad Amadeus quest'anno nonostante tutte le pesanti polemiche...
"Per certi versi sì, certo, ma a parte tutto sono convinta che Amadeus questo Festival lo farà alla grande".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lei lo rifarebbe?
"Chissà. Intanto in bocca al lupo ad Amadeus, poi eventualmente ci sarà tutto il tempo per pensarci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

Torna su
Today è in caricamento