Violenza sulle donne, pronto il ddl sul ‘Codice rosso’ ispirato al lavoro di 'Doppia Difesa'

Su Facebook Luigi Di Maio ha annunciato l'imminente approvazione del disegno di legge ispirato al lavoro dell’associazione di Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno

A due giorni dalla ricorrenza che a livello mondiale ha celebrato lo spregio verso ogni forma di violenza sulle donne, Luigi Di Maio ha annunciato l’imminente approvazione del disegno di legge sul 'Codice rosso' che avverrà nel corso del Consiglio dei Ministri del 28 novembre.

Domani "nel primo pomeriggio ci riuniremo in Consiglio dei Ministri" e tra le varie cose all'ordine del giorno "abbiamo l'approvazione del disegno di legge sul 'Codice rosso', dei miei colleghi Alfonso Bonafede e Giulia Bongiorno, ispirato al lavoro dell'associazione 'Doppia difesa' di Michelle Hunziker e del ministro Bongiorno", ha scritto su Facebook il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro.

 'Codice rosso' "proprio come un caso grave giunto al pronto soccorso e che non può aspettare per essere curato e infatti sul tema, nel nostro paese, non c'è più tempo da perdere”, si legge nel lungo post di Di Maio: “La denuncia arriverà direttamente al pm che in soli 3 giorni avrà l'obbligo di sentire la donna vittima di violenza. Così come la polizia giudiziaria dovrà dare massima priorità alle indagini. Adesso purtroppo non è così, ci sono tempi più lunghi, e questo, in una situazione così difficile per una vittima, non è più accettabile".

Michelle Hunziker, il messaggio contro la violenza sulle donne: “Caro Babbo Natale, ti scrivo oggi...”

Luigi Di Maio e l’impegno preso con Michelle Hunziker

Qualche mese fa, rileva il vicepremier, "firmai l'impegno che proprio Michelle Hunziker mi chiese di prendere, e oggi, anche grazie al lavoro svolto dal mio collega ministro della giustizia, Alfonso Bonafede, stiamo finalmente tendendo una mano a tutte le donne che subiscono violenza sessuale, stalking, o che vengono picchiate”.

Di Maio, infine, ha concluso sottolineando l’importanza che questo provvedimento deve avere anche sotto un altro aspetto, quello della prevenzione.

“Quindi faccio un appello: denunciate!”, ha concluso: “Non abbiate paura, lo stato è più forte di qualsiasi violenza che abbiate subito e adesso è al vostro fianco, con ogni mezzo a sua disposizione".

Guarda anche

"Il presidente Ping": la gaffe di Di Maio in Cina

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Conoscendo le donne che mi circondano, ritengo questa prospettiva quanto mai inopportuna, servirà solo per essere strumentalizzata e per creare una ulteriore area di privilegio con il rischio che potranno mettere tranquillamente nei guai più di prima qualche povero disgraziato

Notizie di oggi

  • Politica

    Governo, tra polemiche e scaramucce inizia la "fase due"

  • Cronaca

    "Nozioni comuniste in classe", maestra sospesa si difende: "Ho solo letto Anna Frank"

  • Economia

    Google "rompe" con Huawei: che cosa succede agli smartphone Android

  • Cronaca

    Selfie estremi, 259 vittime in 6 anni: 7 su 10 hanno meno di 30 anni

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Meteo, ecco il caldo (e sarà rovente): c'è la data

  • Era scomparsa da due mesi: trovata morta nel bagagliaio dell'auto

  • Matrimonio Pamela Prati, Georgette crolla: "Ho ricostruito il puzzle. Ora ho paura"

  • Meteo, sorpresa "amara": ecco quando arriva finalmente il caldo

Torna su
Today è in caricamento