Royal baby, via al toto-nome: cosa si sa sul figlio di Meghan che è già una star

Dal giorno previsto come probabile data di nascita ai nomi su cui i bookmaker scommettono di più passando per il presunto titolo nobiliare: tutte le informazioni sul nascituro erede dei duchi di Sussex

Harry e Meghan

Lui (o lei?) non ha ancora visto la luce e nulla sa delle manovre mediatiche che la sua nascita sta provocando nel suo Paese e nel mondo. Ignaro dei flash che lo travolgeranno ad ogni apparizione e delle migliaia di righe già scritte e da scrivere che lo riguarderanno, il royal baby se ne sta ancora al sicuro nel ventre di mamma Meghan che da qualche settimana ha sospeso le uscite pubbliche vetrina delle sue dolci forme per otto mesi, e ora aspetta tranquilla la data che segnerà in rosso il giorno della sua nascita.

Intanto, fuori, lui (o lei?) è già una star, una stellina tanto piccola quanto luminosa per un Paese oscurato dall’ombra della Brexit da smuovere curiosi, bookmaker ed esperti di etichetta pronti a scommettere sul sesso e sui possibili nomi di battesimo, a discettare su questo o quel titolo nobiliare già attribuito al più piccolo dei Windsor.

Meghan, il look da futura mamma costa caro: il guardaroba che vale una fortuna 

Royal baby, quando nasce il figlio di Harry e Meghan?

La primavera 2019 era stata annunciata dalle fonti ufficiali come il lungo lasso di tempo in cui il primo figlio del principe Harry e di Meghan Markle sarebbe venuto al mondo. Con il trascorrere dei mesi, l’indicazione del giorno si è fatta sempre più puntuale e i ben informati adesso sono certi che il 28 aprile sarà quello giusto. Il parto, però, contrariamente alle consuetudini della famiglia reale inglese che affida alle cure del St Mary's Hospital di Paddington la nascita dei suoi membri, dovrebbe avvenire in una clinica nei pressi di Frogmore Cottage, nuova residenza dei duchi di Sussex. E, sempre per il carattere poco accondiscendente della futura mamma rispetto alle regole ferree così tramandate, pare anche che non sia molto intenzionata a posare per le foto di rito ufficiali col bambino in braccio sulla soglia dell'ospedale. Con buona pace di fotografi e reporter già pronti per un posto in prima fila davanti a quel marciapiede.

Meghan e Harry, l’attesa è sempre più dolce: i doni ricevuti per il royal baby (fino ad ora) 

Come si chiamerà il figlio di Meghan e Harry? I nomi possibili 

Come per i cuginetti che lo hanno preceduto, anche sul nome del figlio di Harry e Meghan i bookmakers di tutto il mondo si stanno scatenando con le scommesse che stavolta devono tenere anche in conto la ‘variabile Meghan’. La duchessa di Sussex, infatti, oltre ad avere un caratterino che non lascia presagire di acconsentire facilmente alle imposizioni reali, è pure americana, per cui non è affatto scontato che prevalga un nome squisitamente inglese.

Tuttavia, al momento, se fosse un maschietto, “Arthur” attualmente è quotato 12/1, seguito da “James” (quotato 14/1). In caso di femminuccia,  ecco “Victoria” e “Diana” occupare le migliori previsioni: il primo è presente da tempo nella top 100 dei nomi femminili più utilizzati nel Regno Unito (nel 2018 occupava la 92esima posizione) e anche quello ora più diffuso oltreoceano, mentre il secondo, quotato 3/1, resta quello più sperato da coloro che confidano in un rimando palese alla compianta principessa Diana.

“La cultura gioca un ruolo vitale nella percezione dei nomi, di nomi popolari e impopolari in diversi paesi e, in definitiva, su come scegliamo di chiamare nostro figlio”, spiega a tal proposito la Dottoressa Pilcher, Professore Associato di Sociologia presso la Nottingham Trent University ed esperta in sociologia dei nomi: “Essendo questo il primo Royal Baby ad avere un genitore inglese e uno americano, sarei sorpresa se Harry e Meghan si accordassero per un nome puramente ‘british’. Dovranno scegliere un nome adatto a un reale, ma dovranno affrontare l’ulteriore sfida di farlo accettare e pronunciare correttamente dal pubblico inglese e americano”.

Harry scherza con Meghan sulla gravidanza: “Sei incinta? Ma è mio figlio?”

Le regole reali per la nascita del royal baby

Il primo a sapere della nascita di un membro della famiglia reale inglese è il sovrano, dunque la regina Elisabetta. Dopo di lei saranno informati il primo ministro britannico Theresa May e il governatore generale di ogni nazione del Commonwealth, insieme al resto dei reali e alla famiglia di Meghan negli Stati Uniti. Se il parto dovesse avvenire di notte, la notizia viene comunicata alla sovrana al mattino seguente.

Meghan Markle rompe la tradizione e si fa seguire da una 'doula' in gravidanza

Il titolo nobiliare del royal baby

Il figlio di Harry e Meghan è settimo in linea di successione al trono britannico e, dunque, troppo lontano  dalla possibilità di avere il titolo di principe o principessa, salvo clamorosa decisone della regina Elisabetta, sua bisnonna. Interpellata dalla Cnn, Wendy Bosberry-Scott, esperta di etichetta, ha spiegato che se dovesse essere un maschietto quest’ultimo probabilmente utilizzerà il secondo titolo di suo padre, Earl of Dumbarton. Se invece si trattasse di una bambina, la piccola sarà quasi sicuramente conosciuta come Lady (nome) Sussex.

Guarda anche

Meghan Markle alla prima uscita pubblica con la regina Elisabetta

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Tonno, come riconoscere quello di qualità (e quanto mangiarne)

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci per combatterla

I più letti della settimana

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di sabato 15 giugno 2019

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 17 al 23 giugno 2019

  • Reddito di cittadinanza, l'ultima truffa: "Vivo da solo", scoperto e denunciato

  • Estrazioni oggi Lotto e SuperEnalotto: i numeri vincenti di giovedì 13 giugno 2019

  • Saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Bollo auto, con la pace fiscale c’è il condono (e vale per 10 anni)

Torna su
Today è in caricamento