Stangata sulle multe: aumentano le spese di notifica

I rincari scattano da lunedì 10 giugno: le contravvenzioni costeranno di più a prescindere dall'entità della sanzione. Il Pd se la prende con il governo: "Continua a spremere gli italiani"

Foto di repertorio

Aumenta (e non di poco) il costo delle spese di notifica delle multe recapitate da Poste Italiane. Da domani 10 giugno dunque le contravvenzioni stradali costeranno di più a prescindere dall’entità della sanzione. Come si legge sul sito dell’Anvu (associazione professionale dei vigili) Poste Italiane ha comunicato che "linea con le modifiche recentemente apportate  alla Legge 890/1982 e con le Delibere attuative dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in tema di notifiche a mezzo del servizio postale, varieranno le condizioni di offerta del Servizio Atto Giudiziario". 

Stangata sulle multe: aumentano i costi di notifica 

Ma di quanto aumenteranno i costi di notifica degli atti giudiziari? Non di poco, come dicevamo: nella nota si legge che "alle vigenti tariffe dell’atto giudiziario sarà applicato un importo aggiuntivo forfettario (pari a 2,70€) per le spese relative alle Comunicazioni di Avvenuta Notifica e di Avvenuto Deposito".

Insomma, per gli automoilisti ci sono brutte notizie in arrivo. In particolare, l'importo complessivo dovuto per le lettere fino a 20 grammi varierà da 6,80 a 9,50 euro. 

Secondo l'Asaps, associazione dei sostenitori e degli amici della polizia stradale, "in alcune città l'importo aggiuntivo delle spese perciò arriverà tra i 18 - 20 euro rispetto alla sanzione".

Come sono calcolate le nuove tariffe

L’importo forfettario secondo Poste è stato calcolato "tenendo conto, su basenazionale, della effettiva incidenza percentuale di tali comunicazionisull’insieme complessivo delle notifiche (applicata sulle vigenti tariffe previste per le comunicazioni connesse)". 

Sarà compito dei comandi di polizia locale adeguare il costo dellaspedizione dei verbali alle nuove tariffe. A pagare, comunque, saranno gli automobilisti.

Aumentano le multe, il Pd se la prende con il governo

Sulla vicenda multe il senatore del Pd Antonio Misiani, capogruppo in commissione Bilancio al Senato, attacca l'esecutivo. "Il governo Lega-M5S continua a spremere gli automobilisti che, dopo la mancata riduzione delle accise sui carburanti promessa da Salvini e finita nel dimenticatoio, nei prossimi mesi saranno costretti ad un esborso aggiuntivo per le notifiche delle multe fino a 20 euro in più a sanzione" scrive in una nota il senatore. 

"Un balzello ingiustificato e insopportabile - prosegue - che tra l'altro non sarebbe destinato a finanziare il miglioramento della sicurezza sulle strade, della segnaletica e dei controlli, finendo solamente nelle casse di Poste Italiane. Un altro pretesto per fare cassa mettendo le mani nelle tasche dei cittadini. Nei prossimi giorni presenteremo un'interrogazione al Ministro Tria per chiedere chiarimenti e per scongiurare un altro salasso ai danni dei cittadini". 

Imu e Tasi, si paga entro il 17 giugno: scattano gli aumenti per le tasse sulla casa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento