homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcameravideo-camerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companies

Trasporti, aumento di 104 euro a famiglia nel 2016: "Una vera e propria stangata"

Audsbef e Federconsumatori: "Ricaduta a famiglia pari a 104 euro". Il Codacons è sulla stessa lunghezza d'onda: "Il 2016 si apre con una vera e propria stangata". Su i prezzi di treni, aerei, autostrade, taxi e traghetti

Il 2016, per le famiglie italiane, vedrà un aumento medio nei trasporti di 104 euro all'anno. Lo sottolineano Elio Lannutti e Rosario Trefiletti, di Audsbef e Federconsumatori.

"Avevamo già calcolato nel nostro preventivo di fine anno una maggiore spesa annua di 37 euro per aumenti autostrade e Telepass a cui si aggiungono aumenti per i treni e per le tasse aeroportuali di una cifra complessiva di 67 euro annui - spiegano -. Il totale di tali esborsi sarà quindi di 2,4 miliardi con una ricaduta a famiglia pari a 104 euro. Infatti vorremmo ricordare che soprattutto il settore dei trasporti è quello più decisivo per i costi indiretti che sono determinati da aumenti tariffari e di prezzi diretti che si espandono a cascata nell'intera economia".

"Ciò non fa bene ovviamente alle nostre famiglie - aggiungono - che già soffrono per il loro già scarso potere di acquisto aggravato da figli e nipoti disoccupati e da sostenere, ma soprattutto sui costi turistici che dovrebbero maggiormente invogliare e non deprimere la domanda di mercato di un settore che dovrebbe essere fondamentale per la nostra Economia".

Anche il Codacons è sulla stessa lunghezza d'onda. "Il 2016 si apre con una vera e propria stangata" sui trasporti che costeranno alle famiglie "oltre 1,4 miliardi di euro in più". "Agli incrementi dei pedaggi autostradali" si aggiungono "sensibili rincari per i treni", in media "del 2,7%" ma che salgono a "+3,5% su alcune tratte molto utilizzate come la Roma-Milano". Anche peggio per chi viaggia in aereo: "Il balzello sale a 9 euro a passeggero, 10 se si parte da Roma".

Il Presidente Carlo Rienzi avvisa: "Per le autostrade si registrano aumenti medi dello 0,86% ma - spiega l'esperto - per molte tratte i rincari sono solo sospesi e potrebbero essere sbloccati a breve". Oltre ad autostrade, aerei e treni il Codacons prevede per l'anno appena iniziato aumenti per tutto il comparto dei trasporti: navi,  traghetti, mezzi pubblici, taxi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Se fate come me, che non uso i treni e nemmeno i pullman, l'autostrada solo 1 volta all'anno quando vado al mare..se la potrebbero pigliare comodamente in quel posto..

  • Italiano, il tuo governo ti fa: Micio-micio, bàu-bau!

  • ..e il governo.. lascia fare :-)

Notizie di oggi

  • Mondo

    Attentato in Germania, in un video il giuramento del "kamikaze dell'Isis"

  • Mondo

    Aeroporti, treni e feste: i "nuovi" obiettivi dell'Isis

  • Citta

    Caos in Stazione Centrale a Milano: metro interrotta e strade chiuse

  • Mondo

    Stati Uniti, spari a una festa di teenager: 2 morti e 14 feriti

I più letti della settimana

  • Cucinotta testimonial di Alitalia in Cina: ma Pechino la rimanda a casa

  • Banca Etruria, Carife, Carichieti e Banca Marche vendesi: fondi americani comprano a prezzo di saldo

  • Sharing economy, la proposta di legge piace anche dall'Antitrust

  • Amazon scommette su Torino e Roma e assume 1200 persone

  • Bollette di luce e gas, il Tar sospende gli aumenti dal 1° luglio

  • Jobs Act e Social Card, l'Inps corregge il Governo

Torna su
Today è in caricamento