Banche, così il Governo risarcirà chi è stato "ingannato"

In Legge di Stabilità arriva il fondo per i risparmiatori inconsapevoli di aver investito tutto su obbligazioni "a rischio". Stanziata una dotazione finanziaria massima di cento milioni di euro

ROMA - Nella Legge di Stabilità arriva l'emendamento del governo che istituisce un fondo per il risarcimento dei danni subiti dai risparmiatori dopo il salvataggio delle quattro banche: Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti. Il fondo di solidarietà avrà una dotazione finanziaria massima di 100 milioni a carico del Fondo interbancario di tutela dei depositi. 

CHI NE AVRA' DIRITTO - Le prestazioni del fondo saranno riservate alle persone fisiche, agli imprenditori individuali, agricoli e ai coltivatori diretti. Le modalità di accesso alle prestazioni del fondo, i criteri di quantificazione e le prestazioni e le procedure eventualmente arbitrali da esperire saranno definite con decreto interministeriale. 

LE VITTIME - L'azzeramento del valore delle azioni ha riguardato 105 mila soci, mentre i risparmiatori retail con bond subordinati azzerati sono al momento 10.500. Per questi ultimi, non si può escludere che il loro numero possa anche salito per acquisti avvenuti sul mercato secondario. 

LE BANCHE - Per gli azionisti, la "mappa" dice: 42mila in Banca Etruria, 39.200 in Banca Marche, 24.500 nella Cassa di risparmio di Ferrara (Carife), solo 2 per Carichieti, l'omononima Fondazione e Intesa Sanpaolo. Gli obbligazionisti subordinati retail vedono al primo posto come numerosità quelli di Banca Etruria pari a 4.700, poi quelli di Carife pari a 4.150, poi di Banca Marche appena 930, ancor meno quelli della Carichieti pari a 718. In termini di numerosità l'84% degli obbligazionisti avevano "carta" venduta da Banca Etruria e Carife. 

AZIONI E OBBLIGAZIONI - Il sacrificio degli azionisti non ha avuto un grande impatto mediatico, in quanto è noto che chi investe in azioni può perdere l'intero capitale investito, ampiamente più forte l'impatto dell'azzeramento delle obbligazioni subordinate, sebbene questa possibilità, finora ritenuta remota, sia una delle caratteristiche intrinseche dei bond subordinati. 

COSA ACCADRA' - Quello del "risarcimento" si annuncia un processo complesso, come spiegato dallo stesso ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan, sul tema più scottante, quello degli obbligazionisti "non si può escludere che le quattro banche abbiano venduto obbligazioni subordinate a persone che presentavano un profilo di rischio incompatibile con la natura di questi titoli di investimento, ma questo è quanto andrebbe accertato con un'analisi di ogni singola posizione". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CHI SARA' RISARCITO - L'emendamento del Governo parla chiaro, quando stabilisce "che il risarcimento dei risparmiato penalizzati dal dl salva-banche in caso di procedura arbitrale sarà subordinato "all'accertamento della responsabilità per violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza nella prestazione dei servizi e delle attività di investimento relativi alla sottoscrizione o al collocamento degli strumenti finanziari subordinati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Storie Italiane, Luca Argentero a Eleonora Daniele: “Non sapevo fossi incinta”

Torna su
Today è in caricamento