Ecco il bando del "concorsone": più di 1.500 posti a tempo indeterminato

Il bando del "concorso unico Ripam Lavoro" interessa il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, l'Ispettorato Nazionale del Lavoro e l'Inail. Tutte le info per partecipare: iscrizione online entro l'11 ottobre 2019

Concorso ministero del Lavoro, Inl e Inail: ecco il bando per ispettori e funzionari. Foto di repertorio Ansa

Occhio alle scadenze per poter partecipare ai concorsi pubblici: la pubblica amministrazione mette a disposizione assunzioni a tempo determinato e indeterminato in diversi settori. E uno dei concorsi con il maggior numero di posti a disposizione è quello che interessa il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) e l'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL). Pubblicato nell’ambito dell’attuazione del progetto Ripam (Riqualificazione per le Pubbliche Amministrazioni), il bando prevede l’assunzione a tempo indeterminato di 691 ispettori del lavoro da inquadrare nei ruoli dell’ispettorato nazionale del lavoro, 635 funzionari in ambito amministrativo da destinare all’INAIL, 131 funzionari giuridici di amministrazione per l'INL e 57 funzionari giuridici di amministrazione per il Ministero del lavoro e delle Politiche sociali.

Concorso ministero del Lavoro, INL e INAIL: ecco il bando per ispettori e funzionari

Per iscriversi al bando c’è tempo fino all’11 ottobre 2019, e per tutti e quattro i ruoli la città in cui si svolgeranno le selezioni sarà Roma. Qui sotto, in sintesi, le informazioni sul concorso. Qui invece potete scaricare il bando in Pdf

"È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale Concorsi ed esami n. 68 del 27 agosto 2019 il bando di concorso pubblico per titoli ed esami per il reclutamento, a tempo indeterminato, di complessive 1.514 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato come di seguito specificato".

Codice CU/ISPL

  • 691 Ispettori del lavoro, Area III – F1, da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro, di cui 64 riservati al personale interno di ruolo;

Codice CU/GIUL

  • 131 Funzionari area amministrativa giuridico contenzioso, Area III - F1, da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro, di cui 13 riservati al personale interno di ruolo;
  • 635 Funzionari profilo professionale amministrativo, Area C, livello economico C1, da inquadrare nei ruoli dell’Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, di cui 127 riservati al personale interno di ruolo;
  • 57 Funzionari area amministrativa giuridico contenzioso, Area III - F1, da inquadrare nei ruoli del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di cui 6 riservati al personale interno di ruolo.

Per l'ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti che devono essere posseduti alla data di scadenza dei termini di presentazione della domanda di partecipazione, nonché al momento dell’assunzione in servizio:

Profilo di Ispettore del lavoro Codice CU/ISPL

  • a. cittadinanza italiana;
  • b. età non inferiore a diciotto anni;
  • c. possesso di uno dei titoli di studio di seguito indicati:

Lauree Magistrali (LM) in: LMG/01 Giurisprudenza; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.
Lauree specialistiche (LS) in: 22/S Giurisprudenza; 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell'informazione giuridica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.
Diploma di laurea (DL) in: Giurisprudenza o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.
Laurea (L) in: L-14 Scienze dei servizi giuridici, L-16 Scienze dell'Amministrazione e dell'organizzazione, L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali o titoli equiparati secondo la normativa vigente.

  • d. idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce. Tale requisito sarà accertato prima dell’assunzione all’impiego;
  • e. godimento dei diritti civili e politici;
  • f. non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • g. non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell'articolo 127, primo comma, lettera d), del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3 e ai sensi delle corrispondenti disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti;
  • h. non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • i. per i candidati di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva.

Profilo professionale amministrativo/Funzionario area amministrativa giuridico contenzioso - Codice CU/GIUL

  • a. cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione europea. Sono ammessi altresì i familiari di cittadini italiani o di un altro Stato membro dell’Unione europea, che non abbiano la cittadinanza di uno Stato membro, ma che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché i cittadini di Paesi terzi titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria, ai sensi dell’articolo 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. Per i soggetti di cui all’articolo 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 essere in possesso dei requisiti, ove compatibili, di cui all’articolo 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 7 febbraio 1994, n. 174;
  • b. età non inferiore a diciotto anni;
  • c. essere in possesso di uno dei titoli di studio di seguito indicati:
  • c1: per le 131 unità di Funzionario area amministrativa giuridico contenzioso da inquadrare nei ruoli dell’Ispettorato nazionale del lavoro, di cui n. 13 riservati al personale di ruolo, e le 57 unità da inquadrare nei ruoli del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di cui n. 6 riservati al personale di ruolo:

Lauree Magistrali (LM) in: LMG/01 Giurisprudenza; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-62 Scienze della politica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.
Lauree specialistiche (LS) in: 22/S Giurisprudenza; 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell'informazione giuridica; 71/S Scienze delle Pubbliche amministrazioni; 70/S Scienza della Politica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.
Diploma di laurea (DL) in: Giurisprudenza o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa.
Classi di Laurea (L) in: L14 Scienze dei servizi giuridici, L16 Scienze dell'Amministrazione e dell'organizzazione, L36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali o titoli equiparati secondo la normativa vigente.

  • c2: per le 635 unità di Profilo professionale amministrativo da inquadrare dei ruoli dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, di cui n. 127 riservati al personale di ruolo: Laurea (L), Diploma di laurea (DL), Laurea specialistica (LS), Laurea magistrale (LM).

Concorso ministero del Lavoro, INL e INAIL: materie e prove d'esame

E' prevista una prova preselettiva, comune ai profili professionali richiesti, che consisterà in un test da risolvere in 60 minuti, composto da sessanta quesiti a risposta multipla di cui quaranta attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale e venti diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale, diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso ai documenti amministrativi, trasparenza, prevenzione e contrasto della corruzione; diritto del lavoro e legislazione sociale; disciplina del lavoro pubblico.

Poi una prova scritta e una prova orale. La prova scritta verterà sulle seguenti materie:

Ispettore del Lavoro – Codice CU/ISPL

- diritto costituzionale;
- diritto amministrativo;
- diritto civile;
- diritto del lavoro e legislazione sociale;
- elementi di diritto commerciale;
- elementi di diritto dell’Unione Europea;
- elementi di contabilità pubblica;
- elementi di diritto penale e di diritto processuale penale;
- elementi di diritto processuale civile;
- disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
- normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
- ordinamento e attribuzioni dell’Ispettorato nazionale del lavoro.

Funzionario amministrativo giuridico contenzioso - Codice CU/GIUL

- diritto costituzionale;
- diritto amministrativo;
- elementi di diritto dell’Unione Europea;
- diritto civile con particolare riferimento ad obbligazioni e contratti;
- diritto del lavoro e legislazione sociale;
- normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
- contabilità pubblica;
- elementi di scienze della finanze;
- elementi di diritto processuale civile;
- elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
- disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
- Ordinamento e attribuzioni dell’Ispettorato nazionale del lavoro, dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Qui tutte le altre informazioni sul concorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Ladri in casa di Luca Argentero: "Mi hanno rubato il Telegatto". Un follower lo gela

Torna su
Today è in caricamento