Bolletta della luce, ecco tutte le tasse "nascoste"

I così detti "oneri di sistema" incidono per il 19% sul costo finale della bolletta. Ecco cosa paghiamo ogni mese oltre al consumo di elettricità

Immagine

Che cosa paghiamo quando paghiamo la bolletta della luce? Sembra una domanda dalla risposta scontata, ma non lo è affatto: si perché, in maniera simile a quanto avviene per le accise sulla benzina, anche nella bolletta della luce vengono spalmate alcune voci che con il consumo di elettricità c’entrano poco e che comunque dovrebbero essere a carico della fiscalità generale. Sono i così detti "oneri di sistema", stabiliti con cadenza trimestrale dall’Autorità per l’Energia (Arera).

"Aumenti di 35 euro sulla bolletta della luce", la notizia è una bufala

Oneri di sistema, cosa paghiamo con la bolletta della luce

Secondo Arera la componente più consistente tra gli oneri di sistema è rappresentata dalla componente A3: si tratta di un onere che va a finanziare gli incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate. La componente A2 invece "è destinata alla copertura dei costi per lo smantellamento delle centrali nucleari dismesse (Latina, Caorso, Trino Vercellese, Garigliano)". Ma attenzione, come spiega la stessa Autorità per l’Energia, "secondo quanto previsto dalle leggi finanziarie 2005 e 2006, una parte del gettito della componente A2, pari a circa 100 milioni l'anno, viene destinato al bilancio dello Stato". 

Bonus casa: tutte le detrazioni del 2018

Le altre voci di spesa sulla bolletta

Un’altra voce degli oneri di sistema viene destinata alle agevolazioni per la fornitura di energia elettrica al sistema ferroviario. La componente A5 finanzia "la ricerca svolta nell'interesse del sistema elettrico nazionale". Un’altra componente degli oneri di sistema viene destinata a finanziare il bonus elettrico (desinato ai consumatori in stato di particolare disagio economico), la componente Ae viene destinata alle agevolazioni alle imprese manifatturiere con elevati consumi. E ancora: la componente UC4 serve per coprire i maggiori costi di piccole aziende elettriche che operano  sulle isole minori delle aziende elettriche con meno di 5mila clienti. La componente MCT, invece, "finanzia le misure di compensazione territoriale a favore dei siti che ospitano centrali nucleari e impianti del ciclo del combustibile nucleare" e lo smaltimento delle scorie nucleari. Ma di nuovo attenzione: dal 2005, circa il 70% del gettito di questa voce è destinato al bilancio dello Stato.

Bolletta luce, il debito dei morosi a carico di tutti

Oneri di sistema, le novità da gennaio 2018

Dal 1° gennaio 2018 tutte queste componenti sono state riunite in due sole voci, come spiega Arera sul proprio sito: gli oneri generali relativi al sostegno delle energie da fonti rinnovabili e alla cogenerazione (Asos)  e i rimanenti oneri generali (Arim). Ma la sostanza non cambia.

Tutti i bonus e le esenzioni per chi guadagna mille euro al mese 

Quanto incidono gli oneri di sistema sulla bolletta

Molte delle spese contemplate negli oneri di sistema sono ovviamente sacrosante, ma è giusto che tutti i consumatori contribuiscono in bolletta alla ricerca o, ad esempio, alle agevolazioni destinate alla rete ferroviaria? Secondo l’ANSA, gli oneri di sistema rappresentano circa il 19% delle spese presenti in bolletta. Non poco, considerando anche il fatto che dal 2016 alle spese in bolletta si è aggiunta anche la quota relativa al canone Rai. Col risultato che l’importo continua a lievitare.

Bolletta luce e morosi, la campagna "bolletta giusta"

Bollette, tutti i consumatori pagheranno gli oneri dei morosi

A tali oneri, dopo le sentenze di Tar e Consiglio di Stato, andranno anche sommate le spese (la prima tranche è pari a circa 200 milioni di arretrati) per pagare il "buco" dei morosi: ovvero di alcune imprese venditrici che non hanno pagato la bolletta elettrica. Arera minimizza, spiegando che il provvedimento "riguarda solo una particolare casistica, limitata numericamente, e solo una parte degli oneri generali di sistema previsti per legge". Anche Enel sul proprio sito spiega che l'impatto sarà molto contenuto. Sul principio però qualcosa da ridire c’è.

Il modulo per richiedere il bonus luce 2018

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • In Italia si fa' demagogia non democrazia.

  • Ricordiamo il 4 marzo s di questi ladri legali.

  • Isoliti ladri noti!

  • Ma con tutti gli antifascisti che ci sono in giro, possibile che le manifestazioni,agguati e violenze, anziché rivolgerli allo stato dittatoriale,li rivolgano contro altri cittadini altrettanto inermi di fronte allo sfregio della democrazia?

  • Hanno rotto. Il problema e' che qualunque cosa lo Stato si inventi per spremere la gente onesta, non vi sono altrettante sommosse per porre fine a quello che e' ormai diventata una reiterata vessazione con caratteri di illecita'. Cosa aspettiamo?

Notizie di oggi

  • Politica

    Di Maio e il nuovo M5s di lotta e di governo: basta sconti a Salvini

  • Economia

    Pensioni, con la nuova indicizzazione ci perdono (quasi) tutti

  • Economia

    Perché l'Ue ha multato la Nike per 12,5 milioni di euro

  • Politica

    Basilicata, alle elezioni vince il generale della Finanza designato da Berlusconi

I più letti della settimana

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Belen rompe il silenzio: "E' stato Stefano a tornare: aveva sbagliato. Non sono riuscita a costruire un'altra famiglia"

  • Carlo Conti confessa: "Ho ripreso al volo mia moglie Francesca"

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 25 al 31 marzo 2019

  • Pensioni, c'è una novità importante sugli assegni in pagamento ad aprile

  • Torna l'ora legale: lancette da spostare (e gli effetti sul nostro organismo)

Torna su
Today è in caricamento