Bonus casa 2019, importanti novità in arrivo

Le agevolazioni saranno prorogate per altri tre anni. E non è tutto: allo studio del governo anche l'introduzione dell'ecoprestito

Foto d'archivio

Con la prossima legge di bilancio i così detti "bonus casa" saranno non solo confermati, ma prorogati per altri tre anni. Ad annunciarlo, al Sole 24 Ore, il presidente della commissione industria del Senato, Gianni Girotto (M5S) : "I bonus casa - ha detto Girotto - storicamente vengono prorogati solo di anno in anno. Questo non dà una prospettiva certa a cittadini e imprese. Noi, invece, vogliamo dare un orizzonte temporale più ampio, che arrivi fino al 2021". 

La proroga dovrebbe riguardare sia l’ecobonus, che i bonus destinati all’acquisto di mobili e ai lavori di ristrutturazione. Una buona notizia per i tanti italiani che stanno pensando di ristrutturare casa approfittando delle cospicue detrazioni fiscali previste oggi dalla normativa. Il destino di questi bonus nelle ultime settimane sembrava infatti in forse vista la necessità del Tesoro di fare cassa. A quanto pare però la mannaia dei tagli non si abbatterà su queste importanti agevolazioni. 

Bonus casa, arriva l'ecoprestito?

E non è tutto. Il governo sta infatti vagliando la possibilità di introdurre un 'ecoprestito' per permettere anche a chi non ha la liquidità necessaria di accedere alle agevolazioni. "È una forma di prestito nella quale un soggetto pubblico, come Cdp, dà ai cittadini a tasso agevolato una parte delle risorse necessarie ad avviare le opere oltre alla proroga, con la prossima legge di bilancio potrebbe", ha detto Girotto. 

Chi intende ristrutturare casa potrà dunque chiedere un prestito ad un tasso più basso grazie alla garanzia dello Stato. E sfruttare così lo sconto previsto dalla normativa a cui senza l'eco prestito non sarebbe riuscito ad accedere. 

Bonus ristutturazione, come funziona e chi ne ha diritto

Ma in che cosa consistono i così detti bonus casa? Il bonus ristrutturazioni consente di detrarre il 50% dell’importo speso, fino ad un massimo di 96mila euro. Viene concesso ai proprietari delle abitazioni, ai nudi proprietari, ai titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie), ma anche a locatari o comodatari etc (qui tutte le informazioni).

Cos'è il bonus mobili ed elettrodomestici

Il bonus mobili consente invece una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione, sia su singole unità immobiliari residenziali sia su parti comuni, sempre residenziali  (quando si effettua un intervento sulle parti condominiali, i condòmini hanno diritto alla detrazione, ciascuno per la propria quota, solo per i beni acquistati e destinati ad arredare queste parti). 

Attenzione però: l'agegolazione può essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia approfittando del relativo bonus. 

bonus_mobili_2018-2lavori bonus mobili-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Di Maio e il nuovo M5s di lotta e di governo: basta sconti a Salvini

  • Economia

    Pensioni, con la nuova indicizzazione ci perdono (quasi) tutti

  • Economia

    Perché l'Ue ha multato la Nike per 12,5 milioni di euro

  • Politica

    Basilicata, alle elezioni vince il generale della Finanza designato da Berlusconi

I più letti della settimana

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Belen rompe il silenzio: "E' stato Stefano a tornare: aveva sbagliato. Non sono riuscita a costruire un'altra famiglia"

  • Carlo Conti confessa: "Ho ripreso al volo mia moglie Francesca"

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 25 al 31 marzo 2019

  • Pensioni, c'è una novità importante sugli assegni in pagamento ad aprile

  • Torna l'ora legale: lancette da spostare (e gli effetti sul nostro organismo)

Torna su
Today è in caricamento