Dal bonus bebè al contributo per gli asili nido: cosa cambia per le famiglie nel 2020

Più soldi a chi fa figli per contrastare il fenomeno della denatalità. Ecco tutte le misure approvate con la legge di bilancio

Foto di repertorio

Dal bonus bebè al contributo per il pagamento dei nidi. Il 2020 porta con sé tante novità (positive) per le famiglie italiane. Un primo passo, benché non sufficiente, per contrastare i fenomeni della denatalità e del declino demografico. Partiamo dal bonus bebè che con l’approvazione della legge di bilancio è diventato universale. Fino ad oggi il contributo toccava infatti solo alle famiglie con Isee minorenni inferiore a 25mila euro. Questo limite è stato cancellato e a partire dal 1° gennaio il bonus verrà erogato a tutte le famiglie. 

L'importo dell'assegno, che per il primo figlio varia da un minimo di 80 euro al mese ad un massimo di 160, viene comunque calcolato in base all'Isee. Le famiglie con Isee fino a 7mila euro riceveranno 1.920 euro all’anno; chi ha un Isee non superiore ai 40mila euro avrà diritto a 1.440 euro anni, mentre per le famiglie con modello ISEE superiore a 40.000 euro il contributo sarà di 960 euro.

Il bonus nido raddoppia

Anche il bonus asili nido diventa più sostanzioso. Dal 1° gennaio l'attuale beneficio di 1500 euro per i bambini che frequentano gli asili nido viene infatti raddoppiato a 3000 mila euro per i nuclei con Isee sotto i 25mila euro, mentre per quelli con reddito da 25 mila a 40mila l’importo del bonus passerà da 1500 a 2500. 

Nel 2020 debutta il bonus latte

Un’altra novità è l’introduzione di bonus fino a 400 euro a neonato, fino al sesto mese di vita, per l'acquisto di latte artificiale per le mamme che non possono allattare

Bonus mamma domani 2020

Tra le misure confermate anche il bonus mamma domani 2020, un sussidio economico che si rivolge alle mamme o anche alle donne in stato di gravidanza. Il bonus vale 800 euro e può essere erogato solo quando si presenta una delle condizioni seguenti: il settimo mese di gravidanza è già stato compiuto; la donna ha partorito, anche prima dell’ottavo mese di gestazione; si procede per adozione nazionale o internazionale di un minore; si verifica un affidamento preadottivo nazionale o internazionale. Il premio di 800 euro previsto da questo bonus può essere conferito solo una volta, in un’unica soluzione.

Rimandato l’assegno unico per le famiglie

Nel 2021 potrebbe debuttare invece l’assegno unico per le famiglie. L’idea iniziale era quella di garantire un assegno di 240 euro al mese per ciascun figlio minorenne a carico, e un altro assegno di 80 euro per i figli a carico di età compresa tra i 18 e i 26 anni. L’introduzione della misura avrebbe comportato però la riorganizzazione degli altri bonus destinati alle famiglie.

Ad ogni modo è tutto rimandato all’anno prossimo. La dotazione iniziale dovrebbe essere di oltre 1 miliardo di euro, che diventeranno 1,2 miliardi nel 2022. 

Il problema della denatalità in Italia

Secondo gli ultimi dati dell’Istat, nel 2018 le nascite hanno fatto registrare il minimo, con i livelli più bassi dall'Unità d'Italia in poi. I neonati iscritti all'anagrafe sono stati 439.747, con un calo del 4% rispetto al 2017, -18mila in valori assoluti.

Famiglie sempre meno numerose

Non solo: le famiglie diventano sempre più piccole. Il dato arriva dall'Annuario Statistico Italiano 2019, relativo allo scorso anno, messo a disposizione dall'Istat sul proprio portale, in cui si sottolinea come la popolazione residente in Italia, al 1° gennaio 2019, è in calo di 124 mila unità rispetto all'inizio del 2018 e si attesta a 60.359.546 persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il report annuale dell'Istituto di Statistica, le famiglie sono pari a 25 milioni e 700 mila, ma sono sempre più numerose e sempre più piccole. Il 33,2% sono coppie con figli, la tipologia che ha fatto registrare la maggiore diminuzione negli ultimi anni; le persone sole sono il 33%, in costante aumento nel corso degli anni.

Bonus in busta paga "allargato": chi avrà 40 euro in più al mese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 30 maggio 2020

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Katia e Ascanio 15 anni dopo, ecco l'irresistibile ritratto di famiglia con i figli

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

Torna su
Today è in caricamento