Bonus ristrutturazioni al 110%, ci sono novità succose

Gli incentivi per ecobonus e sismabonus potrebbero essere estesi per tutto il 2021. Parola del sottosegretario Fraccaro. Da affrontare anche il nodo delle seconde case unifamiliari

Foto di repertorio

Il super bonus al 110% per rilanciare l’edilizia potrebbe essere esteso anche a tutto il 2021. Per ora è solo un’ipotesi e tale resta, sebbene sia stata formulata da un esponente importante dell’esecutivo come  il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro che ha lasciato intendere che qualcosa a breve potrebbe cambiare.

"L'iniziativa del super bonus partirà da luglio, adesso è in conversione il decreto, potrebbe quindi subire delle modifiche: anzi, io spero che venga esteso, lo vorremmo estendere". Queste le parole del sottosegretario nel corso di una diretta Fb su 'Sviluppo e ambiente: superbonus al 110% e bonus mobilità' con i ministri Stefano Patuanelli e Sergio Costa. Per la proroga il governo punta ovviamente ai soldi arrivo dall'Ue. La notizia del Recovery Fund, ha aggiunto il sottosegretario, "mi fa ben sperare" nella possibilità di avere maggiori risorse a disposizione e di "estendere il superbonus al 110% al 2022. Ne sto parlando anche con il Mit".

Stando al decreto attualmente in vigore (che deve ancora essere convertita in legge dal Parlamento),  la detrazione del 110%, "per le spese documentate e rimaste a carico del contribuente, sostenute dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021, da ripartire tra gli aventi diritto in cinque quote annuali di pari importo". Ma in futuro le cose potrebbero cambiare. 

Ecobonus e sismabonus al 110%, come funziona il super sconto

Per ottenere il super bonus bisogna però eseguire almeno uno degli interventi trainanti previsti dalla normativa: la realizzazione di un cappotto termico o l’installazione di caldaie a condensazione o a pompa di calore (qui tutti i dettagli). Se non viene effettuato nessuno di questi lavori, è possibile comunque approfittare delle detrazioni (di minore importo) in vigore già da diversi anni. La realizzazione di uno dei lavori trainanti, dà viceversa diritto ad usufruire del bonus al 110% anche per la sostituzione degli infissi e altri interventi di efficientamento energetico elencati all’articolo 14 del decreto-legge n. 63 del 2013.

Danno diritto al super bonus anche gli interventi di riduzione del rischio sismico (esclusi gli immobili in fascia sismica 4), nonché i lavori effettuati per l’installazione di impianti solari fotovoltaici e di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.

Bonus ristrutturazione, i paletti

Per quanto riguarda i lavori di efficientamento energetico bisognerà dimostrare (tramite l’APE rilasciato da un tecnico abilitato) di aver migliorato "il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio", oppure se non è possibile, "il conseguimento della classe energetica più alta”.

I tecnici abilitati dovranno inoltre asseverare che le spese sostenute siano effettivamente congrue rispetto agli interventi effettuati. D’altra parte il bonus è sostanzioso e il rischio che gli importi vengano gonfiati è dietro l’angolo.

Detrazione al 110%, novità anche sulle seconde case?

Nel decreto rilancio viene inoltre specificato che i lavori effettuati su edifici unifamiliari non adibiti ad abitazione principale non beneficiano della detrazione. Insomma, le villette utilizzate come seconda casa saranno escluse dal bonus, mentre potrebbero rientrare nell'agevolazione le seconde case se villette bifamiliari. Fraccaro a questo proposito ha fatto sapere che "c'è tutto il tema delle seconde case, per le singole villette, le case unifamiliari, che dobbiamo affrontare".

Bonus al 110%, Fraccaro: "Modello esplosivo"

Secondo il sottosegretario, con l'ecobonus e il sisma bonus al 110% previsti nel decreto rilancio per la fase 2, "abbiamo messo in piedi un modello che potrebbe essere esplosivo" per gli effetti benefici sull'edilizia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "Questo è un modello economico diverso" e in vista della prossima finanziaria, "se dimostreremo di aver lavorato bene nei prossimi mesi, da luglio a novembre, avremo ancora piu' la possibilita' di mettere risorse su questo tipo di misure", ha concluso.

Bonus ristrutturazione, dal consenso telefonico al trasferimento quote: i casi "particolari"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 luglio 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 11 luglio 2020

  • Coronavirus, in arrivo un altro Dpcm di Conte: ecco le nuove misure dal 14 luglio

  • Stato di emergenza Covid, si va verso la proroga: ecco le conseguenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento