La Brexit può costare cara all'Italia

Chi si dovrà far carico dei contribuenti della Gran Bretagna? L'allarme del commissario europeo al bilancio Oetting

La futura uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea rischia di tradursi in un conto più salato per Paesi come l'Italia, nei contributi al bilancio comunitario. A lanciare l'allarme sulla Brexit è stato il commissario europeo al bilancio, Gunter Oetting, riconoscendo la problematicità della questione. "Non penso che i contributori netti siano pronti a farsi carico della totalità del contributo britannico", ha affermato in una intervista al quotidiano Handelsblatt.

Ma l'alternativa, a sua volta improbabile, è che i Paesi che all'opposto sono percettori netti rinuncino a parte dei loro vantaggi. "La Polonia e gli altri beneficiari - ha osservato l'eurocommissario - non accetteranno a loro volta che gli aiuti per le loro regioni strutturalmente deboli vengano ridotti".

Secondo la Bbc la Gran Bretagna è il secondo maggiore contributore netto al bilancio Ue dopo la Germania. "Bisognerà trovare una giusta via di mezzo", ha concluso Oettinger.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Economia

      È un'Italia sempre più spaccata tra Nord e Sud: nel Mezzogiorno uno su due a rischio povertà

    • Economia

      Gli italiani spenderanno (in media) 970 euro per le vacanze estive

    • Citta

      Fermata sospetta foreign fighters italiana: "Era pronta a partire per la Siria"

    • Cronaca

      Non rispetta il ramadan, giovane picchiato a sangue dal padre

    I più letti della settimana

    • Addio ai libretti al portatore, stop dal 4 luglio: cosa cambia

    • "Conti correnti, rincari per salvare le banche": la denuncia del Codacons

    • I "ponti" di Aprile frenano la ripresa: crollano fatturato e ordini

    • Siccità: "Danni per un miliardo di euro, nel Po manca un metro e mezzo d'acqua"

    • Sanità pubblica a rischio crack: nel 2016 cure negate a 13,5 milioni di persone

    • È un'Italia sempre più spaccata tra Nord e Sud: nel Mezzogiorno uno su due a rischio povertà

    Torna su
    Today è in caricamento