I furbetti dell’estate, controlli sugli affitti delle case-vacanze: 2 su 3 sono irregolari

Da giugno sono stato rafforzate le verifiche nelle località balneari, di montagna e nelle città d’arte. I casi più numerosi scoperti in Sardegna, Puglia, Toscana, Emilia Romagna e Lazio

Dalle camere affittate in nero in località esclusive ai b&b inesistenti per il fisco ma cliccatissimi online. Da giugno la Guardia di Finanza ha portato avanti una serie di operazioni di controllo sui proprietari di seconde e terze case che affittano nelle località di vacanza e dai 400 controlli effettuati è emerso che due situazione su tre sono risultate irregolari e sono state rilevate in tutto 1.680 sanzioni. I casi più numerosi sono stati scoperti in Sardegna, Puglia, Toscana, Emilia Romagna e Lazio. 

A Catania, durante i controlli intensificati sul territorio durante l’estate per contrastare i fenomeni illegali, le Fiamme Gialle hanno scoperto undici strutture ricettive irregolari di cui almeno cinque completamente abusive perché sprovviste delle necessarie autorizzazioni di inizio attività rilasciate dal Comune e non in regole con gli obblighi tributari. 

Sono stati inoltre denunciati all’autorità giudiziaria otto gestori per aver omesso di comunicare in Questura i nomi dei clienti o per dichiarazioni false circa i posti letto autorizzati. 

Alle “Cinque Terre”, in Liguria, l’80% degli operatori turistici controllati ha dichiarato agli Enti territoriali competenti di disporre di un numero di camere e/o posti letto inferiori a quelli effettivamente ricontati all’atto delle ispezioni. 

Estate di controlli per la Guardia di Finanza contro affitti irregolari, droga e lavoro nero

Da giugno ad oggi, sono stati condotti nelle località balneari, di montagna e nelle città d'arte, 27.121 controlli a tutela della sicurezza economico-finanziaria dei cittadini: +22% di interventi rispetto all'estate scorsa. Tra i settori operativi 'rafforzati' vi sono quelli tipicamente estivi: la lotta all'abusivismo commerciale, all'evasione fiscale legata alle case-vacanze, alle truffe del carburante, al 'caporalato' e alla contraffazione, ai prodotti non sicuri e ai traffici di droga, in parte destinata a rifornire i punti di spaccio delle località di villeggiatura.

Sono stati individuati 2.768 venditori abusivi; 6.483 lavoratori senza contratto o pagati con somme 'fuori busta', di cui 24 minori; scoperti anche 256 casi di affitti 'in nero' (irregolare il 63% dei controlli) e 3.271 operazioni contro i traffici di sostanze stupefacenti, armi, rifiuti, prodotti petroliferi e tabacchi. Sono solo alcuni numeri dell'intensa attività della Guardia di Finanza che negli ultimi due mesi ha rafforzato i controlli nelle zone turistiche con una media di 18 interventi all'ora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 4 luglio 2020

  • Mangiano e scappano senza pagare: ma la figuraccia di quattro amici è "epocale"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 luglio 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Coronavirus, l'indice di contagio scende sotto l'1 ma ''l'attenzione resta alta''

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento