Inps, maxi-concorso: in 22mila a Roma nonostante la neve

E' la prima ricerca di personale dopo dieci anni da parte dell'ente previdenziale: posti disponibili per 365 "analista di processo"

E' uno dei concorsi più attesi dell’anno e ci si è messa di mezzo pure la nevicata del decennio. Oltre 22mila persone sfideranno il maltempo martedì e mercoledì per il maxi-concorso indetto dall'Inps a Roma per l'assegnazione di 365 posti da "analista di processo".

Concorso Inps 2018, il primo da 10 anni

Il maxi-concorso indetto Inps per 365 posti da "analista di processo" è la prima ricerca di personale dopo dieci anni da parte dell'ente previdenziale. Confermato lo svolgimento della prima prova oggettivo-attitudinale con 60 domande e 60 minuti di tempo per consegnarla.

La prova si svolgerà presso la Nuova Fiera di Roma secondo 2 turni per ogni giornata. La correzione partirà martedì e sarà in diretta streaming. La prova sarà valutata in trentesimi. Per superarla i candidati devono ottenere un punteggio pari o superiore a 21/30. Il punteggio sarà tempestivamente pubblicato sul sito internet dell’INPS, nella sezione “Avvisi, bandi e fatturazione” sotto sezione ”Concorsi”.

Concorso Inps 2018, le prove

La prima prova scritta è a carattere oggettivo-attitudinale, strutturata in una serie di quesiti a risposta multipla in ambito psicoattitudinale, logica, competenze linguistiche ed informatiche e cultura generale.

Il punteggio è in trentesimi e la prova viene superata con un minimo di 21/30.

Stessi punteggi per la seconda prova scritta, che sarà a carattere tecnico-professionale e verterà sulle seguenti materie:

  • bilancio, pianificazione, programmazione e controllo;
  • contabilità pubblica, organizzazione e gestione aziendale;
  • diritto amministrativo e costituzionale;
  • diritto civile;
  • diritto del lavoro e legislazione sociale:
  • diritto penale;
  • elementi di analisi economica;
  • elementi di statistica e matematica attuariale;
  • scienza delle finanze ed economia del lavoro.

La prova orale - alla quale potranno partecipare i candidati che hanno ottenuto un punteggio di almeno 21/30 negli scritti - verterà sulle stesse materie delle due prove precedenti. Anche in questo caso la valutazione è espressa in trentesimi e il punteggio minimo da raggiungere è di 21/30.

Concorsi pubblici, tutte le informazioni

Si tratta di un'opportunità di lavoro molto importante per i laureati. Nel bando di concorso pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sono stati confermati i requisiti anticipati da Boeri, come la certificazione B2 della lingua inglese. Saranno ammessi poi al concorso INPS i laureati alla magistrale di EconomiaIngegneria gestionale e Giurisprudenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella prima verranno assunti 365 laureati, ossia coloro che al termine delle prove avranno ottenuto il punteggio più alto. Successivamente le assunzioni dovrebbero essere estese per ulteriori 730 posti, per un totale di 1.080. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollette, la (bella) sorpresa della fase 2 e questa volta vale per tutti

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 26 maggio 2020

  • Luca Pitteri, ex prof di Amici, ha sposato una allieva del talent (FOTO)

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 23 maggio 2020

  • Test sierologici, solo 1 su 4 finora ha detto sì: "Se ricevete una chiamata da questo numero rispondete"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 28 maggio 2020

Torna su
Today è in caricamento