Accordo Lega-5stelle, solo dai giochi "buco" da 5 miliardi per lo Stato

Un buco di almeno 5 miliardi di euro: tanto potrebbe pesare sui conti dello Stato l'intervento previsto dal contratto Lega-M5S solo per quanto riguarda il comparto giochi e scommesse.

Un buco di almeno 5 miliardi di euro: tanto potrebbe pesare sui conti dello Stato l'intervento previsto dal contratto Lega-M5S solo per quanto riguarda il comparto giochi e scommesse.

Secondo quanto riferisce l'agenzia specializzata Agimeg l'erario perderà circa 5 miliardi di euro all'anno: lo scorso anno gli apparecchi da intrattenimento avevano destinato alle casse erariali oltre 6 miliardi, di cui 4,7 derivanti dalle slot e 1,3 dalle Vlt.

Da quest'anno, complice anche la riduzione del 30% del parco macchine, le entrare dagli apparecchi si sarebbero potute quantificare in poco meno di 5 miliardi, ma a questa cifra va aggiunto anche il danno che l'eventuale entrata in vigore del divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazioni, previsto nell'accordo Salvini-Di Maio, rischierebbe di portare al settore dell'online.

"Una perdita non quantificabile - lo scorso anno le entrate statali dal gioco via internet (Skill games, casinò games e cash games) sono state pari a oltre 140 milioni di euro - ma che andrebbe a impattare maggiormente rispetto ad altri giochi che possono invece contare su una rete fisica. Il nuovo Governo si ritroverebbe così subito con un buco di almeno 5 miliardi: lo scorso anno il settore del gioco nel suo complesso aveva destinato all'erario 10 miliardi di euro."

Cosa dice il contratto di governo su Giochi e scommesse

Come si specifica nell'ultima bozza del contratto tra 5 stelle e Lega il governo nascente prevede un giro di vite sul gioco d'azzardo:

"Necessarie una serie di misure per contrastare il fenomeno della dipendenza che crea forti danni sia socio sanitari che all’economia sana, reale e produttiva, tra le quali: divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazioni; trasparenza finanziaria per le società dell'azzardo; strategia d’uscita dal machines gambling (Slot machines, videolottery) e forti limitazioni alle forme di azzardo con puntate ripetute; obbligo all'utilizzo di una tessera personale per prevenire l'azzardo minorile; imposizione di limiti di spesa; tracciabilità dei flussi di denaro per contrastare l’evasione fiscale e le infiltrazioni mafiose.

"È necessaria una migliore regolamentazione del fenomeno - scrivono ancora in tecnici di Lega e 5 stelle - prevedendo il rilascio dell'autorizzazione all’installazione delle slot machine - VLT solo in luoghi ben definiti (no bar, distributori ecc), la limitazione negli orari di gioco e l'aumento della distanza minima dai luoghi sensibili (come scuole e centri di aggregazione giovanile)."

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo una lettera dell'agenzia delle entrate per 700mila italiani

  • Ora solare 2019, quando scatta il cambio: il tempo stringe

  • Salvini-Renzi, "polveri bagnate" e poche sorprese nel confronto tv: chi ha vinto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 17 ottobre 2019: i numeri vincenti

  • Sciopero generale del 25 ottobre: dalla scuola ai trasporti, rischio caos

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di sabato 19 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento