Dl Fiscale, spunta anche la rottamazione per Imu e Tasi

L'estensione della sanatoria alle imposte comunali relative agli immobili è contenuta in un emendamento proposto dalla Lega

Foto di repertorio

Un emendamento della Lega inserito nel Dl Fiscale, collegato alla manovra attualmente all'esame della Commissione finanze del Senato, mira ad introdurre la rottamazione delle cartelle anche per quanto riguarda Imu e Tasi. Un provvedimento che potrebbe estendere la definizione agevolata, già confermata nella Legge di bilancio 2019 per i debiti accumulati con il fisco tra il 2000 e il 2017, anche alle imposte comunali relative agli immobili di proprietà.

Condono, il Governo ha più di un problema con la Pace Fiscale

Nel dettaglio, la sanatoria che il Carroccio vuole inserire nel decreto legge dovrebbe riguardare ''le entrate, anche tributarie, dei comuni, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale'', notificati negli anni dal 2000 al 2017, dagli enti stessi e dai concessionari della riscossione. Gli enti locali, si legge ancora nell'emendamento, potrebbero stabilire ''entro il termine fissato per la deliberazione del bilancio annuale di previsione, con le forme previste dalla legislazione vigente per l'adozione dei propri atti destinati a disciplinare le entrate stesse, l'esclusione delle sanzioni relative alle predette entrate''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guerra e pace (fiscale): perché la misura potrebbe aiutare ricchi ed evasori

La rottamazione di Imu e Tasi consentirebbe quindi ai comuni di recuperare, almeno in parte, i soldi dovuti dai cittadini. Lo stesso presidente di Anci Antonio Decaro ha manifestato l'esigenza di mettere in sicurezza i bilanci locali anche attraverso il recupero dei "300 milioni di euro che, per errore, nel passaggio Imu-Tasi non furono versati a 1800 Comuni". Un'altra proposta dell'Anci che potrebbe essere inserita in manovra è quella di "riunire Imu e Tasi in un unico prelievo" per una "maggiore semplificazione per i contribuenti e per gli uffici comunali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

Torna su
Today è in caricamento