Ecobonus, si accendono i motori: a chi spetta, a quanto ammonta e come viene "pagato"

Dopo settimane di ostacoli e qualche ritardo, è attiva la piattaforma online dove richiedere i contributi-incentivi per l'acquisto di veicoli a ridotte emissioni

Ecobonus, finalmente si parte. Dopo alcune settimane di interrogativi e qualche ritardo, è attiva la piattaforma online dove richiedere i contributi per l'acquisto di veicoli a ridotte emissioni. Lo ha ricordato il ministero dello Sviluppo economico. La misura prevede contributi per l'acquisito di veicoli a ridotte emissioni di CO2 (elettriche ed ibride), come previsto dalla Legge di Bilancio 2019. Alla prima fase di apertura dello sportello dedicata alla registrazione dei concessionari, che hanno potuto iscriversi e inserire i propri dati, segue quindi la seconda fase per inserire l'ordine e prenotare l'incentivo. Dalla prenotazione si avranno poi fino a 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo.

I fondi sono limitati. Per assicurare procedure di prenotazione corrette e trasparenti, sul sito sarà presente un contatore di risorse per mostrare in tempo reale i fondi disponibili. Nella fase iniziale, anche per valutare l'andamento dell'incentivo, saranno disponibili 20 milioni di euro per un periodo di 120 giorni. Le risorse residue per l'anno saranno messe a disposizione in futuro con successive aperture dello sportello, che avverranno con specifici avvisi del ministero dello Sviluppo Economico.

Ecobonus 2019: a chi spetta e a quanto ammonta

A chi spetta l'ecobonus? La norma è chiarissima: spetta a chi compra e immatricola in Italia auto e moto con ridotte emissioni di Co2, non superiori a 70 g/km, devono essere acquistate e immatricolate in Italia dall'1 marzo e devono avere un prezzo (da listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice) inferiore a 50mila euro.

Discorso diverso invece sul fronte moto: in questo caso è possibile richiedere l'Ecobonus sia per quelli con cilindrata inferiore o uguale a 50 cc sia per quelli superiori. Ovviamente stiamo parlando sempre di veicoli nuovi di fabbrica, elettrici o ibridi, e di potenza inferiore o uguale a 11 kW, acquistati ed immatricolati in Italia nell’anno 2019.

A quanto ammonta l'incentivo ecobonus? Per le auto l'ecobonus può essere al massimo di 6mila euro, ma solo in caso di acquisto di un'auto elettrica o ibrida con emissioni non superiori ai 20g/Km e contemporaneamente con rottamazione di un'auto inquinante (Euro 1,2,3 e 4). Si parte da 1.500 euro. Per le moto l'incentivo arriverà al massimo ai 3mila euro se si rottamano veicoli delle stessa categoria di classe Euro 0, 1 e 2.

Ecobonus, la lista delle auto che potranno godere dello 'sconto'

Come viene corrisposto l'ecobonus? Se ne occupa il concessionario stesso, riducendo il prezzo di acquisto, prima che a questo vengono applicate tutte le imposte dovute.

Bonus Auto: ecco chi ha diritto all’Ecobonus

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: 5 buoni motivi per tacere

  • ‘Workaholism’, cos’è la dipendenza da lavoro e quali sono i sintomi per riconoscerla

  • Come fare la valigia perfetta

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, estratto il "6" da 209 milioni di euro: i numeri vincenti di oggi 13 agosto 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Deva Cassel, figlia di Monica Bellucci, incanta i paparazzi in Grecia (FOTO)

  • Addio Nadia Toffa, in centinaia alla camera ardente

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Laura Chiatti 'presenta' il figlio su Instagram: "La somiglianza è impressionante" (FOTO)

Torna su
Today è in caricamento