Ex Embraco, cassa integrazione in scadenza... e poi chissà: centinaia di lavoratori in strada

Gli ex dipendenti della Embraco hanno manifestato per le strade di Torino, distribuendo volantini tra gli automobilisti per informarli sulla loro situazione lavorativa

La protesta dei lavoratori x Embraco

Mattina di protesta a Torino per i lavoratori della ex Embraco di Riva di Chieri, oggi Ventures, che si sono dati appuntamento alla periferia nord del capoluogo piemontese, e poi in corteo hanno raggiunto il centro. Durante il corteo i lavoratori hanno distribuito volantini ad automobilisti e passanti per sensibilizzarli sulla loro situazione lavorativa. 

Nel documento, intitolato 'Un futuro infranto', i lavori ripercorrono i punti salienti della vicenda, iniziata nel 2018 con la decisione di chiudere lo stabilimento e chiedono che " istituzioni e alla Whirlpool mettano in atto tutte le possibili soluzioni per salvaguardare il posto di lavoro di oltre 400 persone. Questa volta - conclude il documento - in modo concreto e serio".

Ex Embraco, lavoratori bloccano la strada per protesta

Come è possibile vedere nelle immagini di TorinoToday, i lavoratori ex Embraco hanno iniziato la loro protesta in corso Giulio Cesare, all'altezza dell'imbocco dell'autostrada Torino-Milano. Poi il corteo, composto da un centinaio di lavoratori, ha interrotto il tratto di strada che arriva fino alla rotonda che porta su Lungo Stura Lazio, sempre a Torino. 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

"Tanti automobilisti non erano interessati alla nostra protesta - racconta un lavoratore - altri invece si sono informati. Abbiamo ricevuto un po' di solidarietà, ma molti sono rimasti indifferenti. Noi volantiniamo per fargli capire perché sono fermi e perché noi protestiamo".

 Un altro lavoratore parlando con un automobilista spiega: "La nostra arma è questa, se anche voi non ci capite è veramente un casino". 

Ex Embraco, oltre 400 lavoratori con la cassa integrazione in scadenza

A preoccupare gli oltre 400 ex lavoratori Embraco è il futuro incerto che al momento gli si prospetta. A luglio, quindi tra qualche mese, scadrà la cassa integrazione della quale stanno usufruendo gli oltre 400 lavoratori. Se in questo lasso di tempo non si dovesse trovare una soluzione in grado di salvaguardare questi posti di lavoro, il passo successivo sarà la disoccupazione. Un vero e proprio incubo per moltissimi dei lavoratori coinvolti: molti di loro hanno tra i 40 e i 50 anni e temono di incontrare enormi difficoltà nel trovare un nuovo posto di lavoro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A 12 anni va in ospedale per il mal di pancia: scoprono che è incinta di sette mesi

  • Prende il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere 78 auto intestate

  • Enzo Iacchetti sul rapporto con Ezio Greggio: "Tra noi un tacito accordo di buona convivenza"

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere per il bonus "pieno" di 100 euro

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Roberta Girotto, mamma scomparsa: ritrovato il suo corpo nel fiume

Torna su
Today è in caricamento